Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca

Parco Himera, sorpresi nella notte mentre scavano nell'area sacra: bloccati 7 tombaroli

Operazione dei carabinieri di Termini Imerese. I militari hanno denunciato sette persone, tutte della provincia di Catania: con picconi, torce e tenaglie stavano tentando di trafugare beni dall'area archeologica

Gli strumenti recuperati dai carabinieri

Tentano di trafugare beni dell'area archeologica del Parco Himera e vengono denunciati dai carabinieri. E' finita male la scorribanda di sette tombaroli che la scorsa notte sono stati sospresi dai miliari della compagnia di Termini Imerese che stavano presidiando la zona. I sette - tutti provenienti dalla provincia di Catania - sono stati denunciati in stato di libertà.

"I carabinieri - spiegano dal comando provinciale - hanno notato la presenza di due auto vicino all’ingresso del parco e hanno deciso di addentrarsi per verificare la possibile presenza di estranei. Giunti nei pressi dell’area sacra hanno trovato sette persone che, dopo aver effettuato uno scavo abusivo, erano intente a ricercare beni nel sottosuolo".

I carabinieri sono riusciti a bloccare e identificare i sette tombaroli che hanno tentato inutilmente di allontanarsi a bordo delle loro auto. Al termine delle perquisizioni sono stati recuperati tutti gli "strumenti da lavoro", tra cui: picconi, tenaglie, torce ed altro. I militari hanno poi constatato che il tentativo di furto non era andato a buon fine. Dopo gli accertamenti svolti negli uffici della compagnia di Termini Imerese i sette sono stati deferiti in stato di libertà "per la violazione del codice dei beni culturali: infatti hanno comunque danneggiato il sito archeologico nel tentativo di trafugare i beni".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco Himera, sorpresi nella notte mentre scavano nell'area sacra: bloccati 7 tombaroli

PalermoToday è in caricamento