rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca Resuttana-San Lorenzo / Viale Diana

Alla Favorita una "casa del rugby": la Federazione gestirà i campi Malvagno

La federazione e le società si impegnano a realizzare i lavori straordinari per rendere nuovamente fruibile l'area. Si tratta di interventi per 140 mila euro

Sarà il comitato regionale della federazione rugby a gestire, per i prossimi nove anni, i campi Malvagno alla Favorita. Lo ha stabilito la Giunta comunale. Era stata la stessa federazione a inoltrare, a nome di tutte le società rugbistiche di Palermo (Asd Ics G.Marconi Palermo, G. Falcone Palermo, Asd Rugby Palermo Iron Ladies, Asd Rugby Palermo, Asd Polisportiva Palermo Rugby, Asd Polisportiva Amatori Palermo, Asd Polisportiva Palermo Junior e Asd polisportiva Ics Cavour Palermo), una richiesta di concessione gratuita dei campi ai sensi del decreto Renzi "per favorire la realizzazione di impianti sportivi nelle periferie urbane" e per la contestuale promozione di questo sport in città. Si tratta della prima concreta attuazione di questo decreto in Sicilia per il recupero degli impianti sportivi.

All'interno della Favorita nascerà una "casa del rugby" per tutti gli atleti delle società rugbistiche palermitane, dagli under 8 agli under 18 e senior, che potranno allenarsi, giocare e partecipare ai vari campionati federali. La federazione e le società si impegnano a realizzare dei lavori straordinari di manutenzione per rendere nuovamente fruibile l'area.

“Con questo atto – dicono il sindaco Leoluca Orlando e l’assessore al Bilancio, Luciano Abbonato - l’amministrazione raggiunge il doppio scopo di riqualificare i Campi Malvagno che da anni sono abbandonati e promuovere a Palermo e tra i palermitani uno sport nobile e di antiche tradizioni internazionali come il rugby. Un risultato frutto di una intelligente normativa e del dialogo progettuale avviato dal Comune con le istituzioni e le federazioni sportive”

Il campo ricade su una zona soggetta al vincolo della sovrintendenza e quindi gli interventi saranno limitati alla ristrutturazione degli edifici esistenti. Il progetto di massima, prevede la rifunzionalizzazione del campo di gioco e di due campetti scuola che saranno aperti al pubblico, per una spesa complessiva di 140 mila euro, che comprende la sistemazione del campo in erba naturale, la sistemazione degli spazi adiacenti, la ristrutturazione degli spogliatoi, la realizzazione dell’impianto per lo smaltimento delle acque bianche e quelli idrici ed elettrici. I costi di ristrutturazione saranno sostenuti per 40 mila euro dalle società che costituiranno il consorzio e da 100 mila euro da un contributi federale e dal fondo "Sport e Periferie".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alla Favorita una "casa del rugby": la Federazione gestirà i campi Malvagno

PalermoToday è in caricamento