menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il parcheggio è sempre più blu: "Diventi a pagamento anche l'area di piazza Giulio Cesare"

La proposta è contenuta in un ordine del giorno approvato da Sala delle Lapidi. Il posteggio pubblico - che si trova al confine della Ztl - è preso d'assalto ogni giorno, sin dalle prime ore del mattino

Istituire le zone blu nel parcheggio che si trova all'interno dell'Anagrafe, in piazza Giulio Cesare. La proposta è contenuta in un ordine del giorno approvato da Sala delle Lapidi, che potrebbe integrare il programma dei nuovi parcheggi a sosta tariffata varato lo scorso mese dal Comune. 

L'amministrazione ha infatti già assegnato all'Amat la gestione di cinque aree: via Saline, via Serradifalco, viale del Fante (di fronte all'ippodromo), largo Cavalieri del Lavoro e piazza Giovanni Paolo II. Per un totale di 594 strisce blu, di cui 500 a un euro all'ora e le restanti a tre euro al giorno (in via Saline). Previsti anche stalli per disabili e car sharing. Un provvedimento che punta ad incrementare le entrate dell'Amat e sottrarre queste aree ai parcheggiatori abusivi.

Con l'ordine del giorno sul posteggio dell'Anagrafe - circa 80 stalli a ridosso della Ztl - il Consiglio impegna dunque l'amministrazione ad introdurre la sosta a pagamento. Il parcheggio "Giulio Cesare", istituito dall'ufficio del piano tecnico del Traffico con ordinanza numero 1344 del 7 novembre scorso, attualmente è gratuito. E, visto che si trova al confine della Ztl, sin dalle prime ore del mattino viene letteralmente preso d'assalto. Peccato però che la stragrande maggioranza dei posti venga occupata dai dipendenti comunali. Agli automobilisti "esterni" restano le briciole. Per non parlare del caos dovuto al fatto che il piccolo parcheggio si riempie sino all'inverosimile di macchine.

"Gli stalli andrebbero disciplinati - sostiene Pierpaolo La Commare, consigliere del Mov139 - così come andrebbe garantita una rotazione delle auto. Questo è l'obiettivo che si vuole raggiungere con le strisce blu". A Sala delle Lapidi però c'è chi la pensa diversamente. E' il caso del consigliere Rosario Filoramo (Pd), secondo cui "si tratta di una proposta scellerata". Nel mirino dell'esponente democratico l'intero programma dei nuovi parcheggi a sosta tariffata: "Troppo spesso la maggioranza orlandiana, col solito sostegno del centrodestra, decide di istituire nuove tasse e balzelli - conclude Filoramo -. Ancora una volta nessuno potrà far cambiare idea a chi pensa che il problema non sia la lotta all'inquinamento, ma fare cassa a discapito dei cittadini. Mi auguro che il sindaco Orlando stavolta non ascolti la voce del Consiglio. La nostra città è tappezzata di zone blu, mancano invece le zone bianche".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento