Parcheggi Apcoa, da lunedì scatta la doppia sanzione: "Altro modo per fare cassa"

Oltre alla sanzione per non aver pagato il parcheggio, gli addetti potranno anche elevare la multa per violazione del Codice della Strada. Il consigliere Di Matteo: "Decisione assurda, si apra invece un dibattito sui reali diritti della Società"

L'avviso di cortesia rilasciato da Apcoa

Da lunedì prossimo scatterà la doppia sanzione dell’Apcoa, la società che gestisce poco meno di tremila stalli a pagamento in centro. Cinque dipendenti a luglio sono stati nominati dal sindaco ausiliari del traffico, dopo un corso tenuto dalla polizia municipale. L'azienda da qualche giorno lascia sulle auto multate un “avviso di cortesia” che recita: “La informiamo che a partire dal 12 settembre il personale della società, munito della qualifica di ausiliare del traffico, emetterà unitamente alla penale la sanzione amministrativa secondo quanto previsto dal Codice della Strada”.

In parole povere: oltre alla sanzione per non aver pagato il parcheggio all’Apcoa (che incassa la stessa Apcoa), gli addetti potranno anche elevare la sanzione per violazione del Codice della Strada (che incassa invece il Comune), facendo in pratica quello che finora hanno sempre fatto i controllori dell’Amat. La seconda multa costerà 25 euro (che diventano 17,50 se si paga entro 5 giorni).

Tommaso Di Matteo.-2E già scattano le prime polemiche. "Tutti i cittadini - afferma Tommaso Di Matteo, consigliere dell'VIII Circoscrizione (nella foto a destra) - non solo saranno chiamati a pagare una sanzione a mio avviso molto discutibile alle casse dell'Apcoa,ma inoltre dovranno sborsare altri 25 euro che in questo caso andranno nelle casse del Comune. Dopo avere aumentato tutti i tributi comunali ed aver tentato di istituire tasse farlocche come nel caso della Ztl o provvedimenti inspiegabili come il limite di 50 km/h in viale Regione Siciliana, questo è l'ennesimo irragionevole e vergognoso metodo con il quale l'amministrazione Orlando cerca di fare casse sulle spalle dei palermitani. Mi sarei augurato - conclude Di Matteo - che il sindaco Orlando piuttosto che preoccuparsi di creare ulteriori entrare avesse prestato le sue energie per aprire un dibattito politico sui reali diritti della Società Apcoa sulle gestione dei parcheggi a Palermo, sui quali pendono molte ombre".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Nuovo Dpcm "spacca weekend" e spostamenti vietati: si cambia colore tra sabato e domenica?

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore: la Sicilia presto sarà "zona rossa"

  • Coronavirus, Musumeci chiede la zona rossa a Conte: "Altrimenti firmo io l'ordinanza"

  • Nuovo Dpcm: Governo conferma l'ipotesi dello stop all'asporto per i bar dopo le 18

  • La quindicenne costretta a prostituirsi: "Mi davano anche 150 euro a rapporto, ero un oggetto"

Torna su
PalermoToday è in caricamento