rotate-mobile
Cronaca

Ucciso per aver detto no a Cosa nostra, un convegno per ricordare il professore Paolo Giaccone

L'evento si terrà sabato 27 al Policlinico, che porta peraltro il nome del medico legale eliminato l'11 agosto del 1982 perché si rifiutò di aggiustare una perizia. Sarà messa in luce la sua figura di "eroe normale". Parteciperanno il suo allievo più vicino, Paolo Procaccianti, ma anche i magistrati Matteo Frasca e Lia Sava

Sabato 27 maggio nell'aula "Maurizio Ascoli" del Policlinico, dalle 9 alle 14, si terrà un convegno dedicato a Paolo Giaccone, medico legale ucciso dalla mafia, dal titolo: “Paolo Giaccone. Un medico, un eroe normale". 

L'evento, dedicato al professore di medicina legale assassinato dai boss l'11 agosto del 1982 perché si rifiutò di aggiustare una perizia, intende valorizzare i temi dell'etica e della deontologia professionale del docente e del professionista che, oggi più che mai, si pongono all'attenzione di tutti i giovani nei percorsi universitari. A ricordare "L'uomo Giaccone" sarà il suo allievo più vicino, il professore Paolo Procaccianti. 

Responsabili scientifici del convegno, organizzato con il Lions Palermo Host, sono la professoressa Antonella Argo, direttrice della Medicina legale dell'Azienda ospedaliera universitaria, e il professore Gianfranco Amenta del Lions Distretto 108YB. Al termine dei lavori, a cui parteciperanno, tra gli altri, il presidente della Corte d'Appello, Matteo Frasca, e il procuratore generale della Repubblica, Lia Sava sarà conferito il premio "Paolo Giaccone". L'evento è accreditato per tutte le professioni sanitarie e l'Ordine degli avvocati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ucciso per aver detto no a Cosa nostra, un convegno per ricordare il professore Paolo Giaccone

PalermoToday è in caricamento