L'impegno della Judo Coky's di Capaci continua nonostante la chiusura della palestra

La palestra è chiusa dal comune dal gennaio dell'anno scorso, ma gli atleti sono decisi ad andare avanti. Portando a casa ottimi risultati a livello regionale e nazionale

Sono decisi ad andare avanti i ragazzi della Judo Coky's Club di Capaci, nonostante più di un anno fa la passata amministrazione comunale abbia chiuso la palestra nella quale si allenavano, con una procedura “atipica”.

“Gli atleti – dichiara Giovanni Cocheo, presidente dell’associazione – a dispetto dei disagi per allenarsi, hanno dimostrato tanta dedizione, impegno e passione per il judo. Portando anche a casa dei brillanti risultati al Campionato Italiano Cadetti e Juniores. Siamo campioni regionali femminili under 21, terzi nell’under 17, e due ragazze si sono qualificate per la fase finale della Coppa Italia di Judo a Fidenza (provincia di Parma ndr)”.

Riconoscimenti a livello nazionale dunque, per un’associazione che vanta più di 150 iscritti, fra cui molti disabili, e che per il momento deve fare affidamento sulla palestra della scuola media Francesco Riso, a Isola delle Femmine a seguito della diatriba sorta con il comune di Capaci. Il prossimo 23 aprile il tribunale deciderà (forse) chi ha ragione.

“Il rischio – continua Cocheo -  è quello della dispersione dei ragazzi, il cui antidoto è la continua offerta di stimoli e impegno, che li allontana dalle devianze e abbandoni tipici della loro età. I loro risultati non fanno che confermare l’ottimo lavoro svolto dalla società e dallo staff tecnico”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'entrata da Mondello, poi il volo su via Libertà: attesa per l'esibizione delle Frecce Tricolori

  • Mega rissa a Ballarò, in trenta si affrontano a pugni e sprangate: ferito anche un bambino

  • Sembra un'ape ma non è, in estate arriva il bombo: come riconoscere questo insetto

  • Incidente tra via Libertà e via Notarbartolo, medico cinquantenne muore dopo 10 giorni

  • Negativa a 3 tamponi, torna positiva al Covid: "Così sono ripiombata nell'incubo"

  • Prima un'erezione di 4 ore, poi la morte: come riconoscere il velenosissimo ragno delle banane

Torna su
PalermoToday è in caricamento