Cronaca

Da luglio tour in battello per scoprire Palermo dal mare

Escursioni in acqua per ammirare le bellezze della costa e gioielli come il Castello a Mare e il parco giardino del Foro Italico. Il progetto prevede un giro lungo la costa Sud (Sant'Erasmo e Bandita), per poi raggiungere Mondello e l'Addaura

Il Castello a mare

Un romantico giro in battello, quasi sul modello di quello parigino. Un'iniziativa a zero impatto ambientale e destinato a incidere pochissimo sulle casse del Comune. L'obiettivo è di quelli affascinanti: conoscere Palermo dal suo mare. Escursioni in acqua per ammirare le bellezze della costa e gioielli come il Castello a Mare e il parco giardino del Foro Italico, spiegati e illustrati da una guida durante un percorso. Sullo sfondo c'è poi un altro progetto - ancora più affascinante - ovvero la realizzazione della cosiddetta metrò del mare, con un collegamento con l'aeroporto di Palermo.

Le basi sono già state buttate. La commissione Attività Produttive del Comune ha incontrato negli scorsi giorni un rappresentante della Compagnia delle Isole. Il progetto prevede l'impiego di battelli da circa 200 posti, può essere destinato al turismo da crociera e alla cittadinanza con partenza dal porto e un giro lungo la costa Sud (Sant'Erasmo e Bandita), per poi raggiungere Mondello e l'Addaura e ammirare così i numerosi monumenti (tra questi anche l'ex Arsenale Borbonico, l'ex deposito locomotive di Sant'Erasmo e la Torre del Rotolo).

Il suggestivo tour costiero prende spunto dall'esempio di Napoli, che negli ultimi anni ha inaugurato un modo nuovo di vivere il mare. Il progetto è stato girato al sindaco Leoluca Orlando. "L'obiettivo è quello di avviare il progetto già da quest'anno nel periodo estivo, per essere pronti per il Festino di Santa Rosalia - ha detto il presidente della commissione, Paolo Caracausi (Idv) -. L'iniziativa potrebbe essere già presentata in occasione del Travel Expo che si terrà ad aprile a Palermo. La Compagnia ha assicurato, nel caso in cui il progetto avesse il successo desiderato, di aver una flotta disponibile a coprire tutte le richieste. Con questa iniziativa si potrebbe riprendere il rapporto interrotto della città con il suo mare”.

Per il consigliere del Mov139, Antonino Sala, sarebbe “un diverso modo e forse più affascinante di conoscere Palermo dal mare. Una opportunità di lavoro per gli operatori del settore del turismo. Investimenti non eccessivamente rilevanti da parte dell'amministrazione competente, come i respingenti, potrebbero rendere fruibili tutti i porti del golfo di Palermo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da luglio tour in battello per scoprire Palermo dal mare

PalermoToday è in caricamento