Droga da Palermo a Sciacca e la "staffetta" al volante tra i pusher, confermate 3 condanne

I fatti risalgono al 18 maggio del 2017. Adesso le difese attendono il deposito delle motivazioni per decidere su un eventuale ricorso in Cassazione

Trasportavano droga da Palermo a Sciacca. I giudici della prima sezione della Corte di appello di Palermo hanno confermato la pena di 3 anni di reclusione e 20 mila euro di multa per Giovanni Valenti, di 28 anni, e Lorenzo Abbruzzo, di 34. I due sono difesi, rispettivamente, dagli avvocati Fabrizio Di Paola e Mauro Tirnetta. Confermata la pena emessa in primo grado a un anno, 4 mesi e 14 mila euro di multa per Francesco Marchese, di 39 anni, difeso dall’avvocato Giuseppe Brancato.

I giudici hanno confermato una sentenza di condanna, in un processo per droga, a carico di tre imputati di Sciacca per una vicenda che si era definita, in primo grado, con il processo celebrato dinanzi al giudice per le udienze preliminari, con il rito abbreviato. Il processo, per fatti riguardanti hashish, è stato celebrato in primo grado dinanzi al giudice di Palermo perché è proprio a Palermo che si sono svolti i fatti, il 18 maggio del 2017. 

I difensori degli imputati avevano chiesto l’assoluzione dei loro assistiti. I giudici della Corte di appello di Palermo hanno confermato la sentenza di primo grado e adesso le difese dei tre imputati attendono le motivazioni per decidere sul ricorso per Cassazione. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo l’accusa, come riporta il Giornale di Sicilia, Marchese "sarebbe stato al volante di un’auto intestata ad Abbruzzo, facendo da 'staffetta' in modo da garantire in caso di controlli su strada delle forze di polizia a quest’ultimo, che si trovava su un’altra auto assieme a Valenti (questi due avrebbero materialmente detenuto lo stupefacente), margini di manovra per evitare controlli e per potersene disfare all’occorrenza. Ed è così che avrebbero fatto alla vista delle pattuglie che intimavano l’alt all’auto che li precedeva. Abbruzzo e Valenti
avrebbero detenuto materialmente la sostanza verosimilmente stupefacente e dunque l’accusa di avere acquistato, trasportato e detenuto illecitamente circa 470 grammi lordi di hashish, in parte suddivisa in 4 panetti del peso di 100 grammi ognuno. Sostanza stupefacente la cui detenzione, secondo l’accusa, sarebbe stata finalizzata alla cessione a terzi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stretta anti covid, ecco l'ordinanza: mascherine all'aperto, divieto di stazionare in strada

  • Virus, verso una nuova ordinanza: mascherine obbligatorie all'aperto e stretta sulla movida

  • Pizzaiolo positivo al Coronavirus, chiuso lo storico panificio Graziano

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

  • "Gestiva il pizzo a Ballarò", arrestato dopo due mesi di latitanza Alfredo Geraci

  • Reddito di cittadinanza, per il mese di sospensione potranno essere chiesti i buoni spesa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento