Cronaca

Randazzo: "La raccolta differenziata a Palermo? Il bilancio è molto nero e poco rosa"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Pur apprezzando gli sforzi della partecipata per i soddisfacenti risultati raggiunti al mercato ortofrutticolo e per l'avvio della raccolta differenziata porta a porta per i commercianti di Mondello e Sferracavallo - dice Antonino Randazzo, consigliere comunale del Movimento 5 Stelle - non possiamo che constatare che questa amministrazione comunale guidata dal Sindaco Leoluca Orlando continua ad avere una visione miope nei confronti di una gestione razionale dei rifiuti che non sono ancora considerati come risorse da valorizzare.

La città è priva di CENTRI COMUNALI DI RACCOLTA ed ISOLE ECOLOGICHE , le figure di controllo e di informazione, quali gli ISPETTORI AMBIENTALI, sono ancora un lontano traguardo, e persino a Palazzo Delle Aquile la raccolta differenziata (ad eccezione della carta) è ancora un miraggio. A gennaio 2017 la raccolta differenziata era al 15,3%, a settembre, ultimo dato fornito dal comune alla Regione Siciliana - Presidenza - Ufficio Speciale per il monitoraggio e l'incremento della raccolta differenziata della Regione Siciliana, presso i comuni della Sicilia la raccolta differenziata è al 13,62%, con un decremento rispetto ad'inizio anno di circa il 2%.

La raccolta Porta a Porta stenta a decollare e si assiste al sempre più dilagante fenomeno della migrazione dei rifiuti da un quartiere ad un altro per non effettuare la differenziata e le campane del vetro nuove discariche cittadine e il fallimento delle raccolta di prossimità non supportate da un'adeguata campagna di comunicazione e di controlli.

Fra qualche settimana la VI vasca sarà esaurita e la città di troverà ad affrontare un'ennesima emergenza rifiuti che oltre che gestionale sarà anche economica in quanto dovremo reperire ulteriori somme per trasferire i rifiuti che non riuscireremo a differenziare fuori provincia dopo trattamento presso il TMB di Bellolampo. Si registra un bilancio di fatto negativo per la gestione dei rifiuti a Palermo e approfittando dell'esaurimento della discarica di Bellolampo ci auguriamo una inversione di rotta per il 2018".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Randazzo: "La raccolta differenziata a Palermo? Il bilancio è molto nero e poco rosa"

PalermoToday è in caricamento