Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

La città si colora di fucsia: sfila il Pride, le strade chiuse al traffico

Il corteo è partito da piazza Marina alle 18 con in testa lo striscione "Palermo Pride" tenuto dal presidente della Regione siciliana Rosario Crocetta e dal sindaco Leoluca Orlando. Dietro i carri, tanta musica, palloncini colorati, piume e lustrini

L'onda pride invade la città. Nella Giornata internazionale delle persone lesbiche, gay, bisessuali, trans, queer e intersessuali Palermo si colora di fucsia per ribadire la necessità di norme di uguaglianza e pari diritti per tutti. Si tratta di uno dei pride più grandi e partecipati d'Italia: a confermarlo sono stati gli organizzatori.

Il corteo è partito da piazza Marina alle 18 con in testa lo striscione "Palermo Pride" tenuto dal presidente della Regione siciliana Rosario Crocetta e dal sindaco Leoluca OrlandoAccanto al presidente della Regione due "scolaretti" non più in tenera età con in mano un cartello "Senza famiglia". Dietro i carri, tanta musica, palloncini colorati, piume e lustrini. "Amare è un diritto umano", "Libero di essere gay", "Amor al sapor d'amor diverso", solo alcuni degli striscioni dove si ripete il tema dell'educazione all'affettività, scelto quest'anno per la manifestazione. Queste le tappe: corso Vittorio Emanuele, via Roma, piazza Sturzo, via Turati, via Ruggero Settimo, via Maqueda, piazza Verdi. Dopo la sosta davanti al Teatro Massimo, dove è allestito il "Pride in piazza", il corteo, poco prima di mezzanotte, si sposterà al Mundial Village allestito al Castello a mare alla Cala.

Piazza Marina sarà chiusa alle auto dalle 16 alle 20, mentre il divieto di sosta (con rimozione coatta) è partito dalle 7 del mattino. Il Comune ha disposto la chiusura al traffico nelle vie interessate dal passaggio del corteo. Dalle 16 alle 20  vietato il passaggio delle auto in un tratto di corso Vittorio Emanuele (nel tratto tra vicolo delle Mura della Lupa e via Roma), via Roma (nel tratto tra corso Vittorio Emanuele e piazza Sturzo). Off limits anche piazza Sturzo; via Domenico Scinà, via Filippo Turati; piazza Ruggero Settimo; piazza Castelnuovo; via Ruggero Settimo e piazza Verdi.

Alla sfilata 11 i carri protagonisti (cordinamento Palermo pride, exit drinks, stay queer stay rebel, Arci Palermo, P.A.M., Amnesty Sicilia, Space Cream, Udu Palermo, Sexy Planet, La Santa). Per l'occasione il Comune ha vietato dalle 15 la vendita da asporto di bibite in contenitori di vetro o metallo. E Confcommercio Palermo ha invitato i propri associati a chiudere i negozi più tardi nelle zone che vedranno il passaggio della parata. "Il suggerimento a tenere i negozi aperti, e quindi le vetrine tutte illuminate - spiegano da Confcommercio -, vuole essere un gesto di sintonia con i diritti civili rivendicati dai manifestanti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La città si colora di fucsia: sfila il Pride, le strade chiuse al traffico

PalermoToday è in caricamento