Cronaca

65 chili di pesce in cattivo stato: blitz al ristorante, maxi sequestro

Maxi controllo di polizia, guardia costiera e personale dell'Asp, lungo un ampio tratto della costa occidentale della provincia, da Palermo a Partinico. Nel mirino numerosi ristoranti: il titolare di un locale è stato denunciato

Il pesce sequestrato nel corso dei controlli

Sessantacinque chili di pesce sequestrati, multe per 1.500 euro, una denuncia: è il bilancio del maxi controllo di polizia, guardia costiera e personale dell’Asp, lungo un ampio tratto della costa occidentale della provincia, da Palermo a Partinico. Nel mirino numerosi ristoranti: due in particolare (le forze dell'ordine inizialmente non hanno specificato i nomi dei locali) quelli che hanno evidenziato le carenze più preoccupanti, in particolare sotto l'aspetto aspetto igienico sanitario.

Complessivamente sono stati sequestrati 65 chili di pesce in cattivo stato di conservazione che verranno, nelle prossime ore, avviati alla distruzione. Il titolare di un ristorante, il "La Norma", di Balestrate è stato denunciato penalmente per la cattiva conservazione dei cibi. Dalla questura spiegano che "è al vaglio del commissariato di polizia “Partinico” e dell’ Asp, la possibilità di elevare sanzioni penali o amministrative, a seguito della documentazione che sarà, eventualmente nei prossimi giorni, esibita dai ristoratori". Per il momento è certo l'importo della multa: 1.500 euro per "la mancata rintracciabilità dei prodotti ittici, posti in vendita da uno dei ristoratori controllati".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

65 chili di pesce in cattivo stato: blitz al ristorante, maxi sequestro

PalermoToday è in caricamento