rotate-mobile

Il sogno americano di Vito Riggio: "Voglio riportare a Palermo il volo per New York"

L'amministratore delegato di Gesap, a margine della conferenza stampa di presentazione della nuova rotta operata da Turkish Airlines, dichiara di voler ristabilire un collegamento estivo diretto con l'America

Per un nuovo volo che arriva, ovvero il Palermo-Istanbul, un altro che potrebbe decollare e collegare il capoluogo siciliano a New York. E' il sogno di Vito Riggio, amministratore delegato di Gesap, che a margine della conferenza stampa di presentazione della nuova rotta operata da Turkish Airlines dichiara di voler ristabilire un collegamento estivo diretto con l'America.

"United - spiega l'Ad - avrebbe dovuto debuttare negli anni passati. Poi ha licenziato cinquemila persone e dimezzato la flotta aerea. Ha ricominciato a investire quest'anno e la prima tappa è stata Napoli. Noi gli chiediamo di ristabilire un collegamento quantomeno estivo tra Palermo e New York, il cui sindaco una volta mi disse che è lui il vero presidente dei siciliani perché ne ha cinque milioni". 

Turkish Airlines atterra a Punta Raisi: "Collegheremo Palermo a Istanbul e al resto del mondo"

In merito all'investimento che la società che ha in gestione l'aeroporto di Palermo ha fatto prendendo a bordo la compagnia turca, Riggio dice: "Le compagnie non vengono gratis e per farle venire bisogna rinunciare a parte dei profitti. Questo è un grande problema perché poi vengono meno i quattrini per gli investimenti. Penso però che nel bilanciamento tra nuovo traffico (e quindi nuovi consumi) e sviluppo del territorio (e minori entrate) per l'aeroporto bisogna fare un sacrificio a condizione che il territorio reagisca e capisca che è una grandissima occasione". 

Bisogna dunque favorire i collegamenti diretti tra Palermo e tante altre destinazioni. "C'è una tendenza al monopolio - spiega ancora Riggio - perché l'unica grande compagnia che ha 575 aerei è Ryanair con tutte le contraddizioni che questo comporta. Sarebbe bene averne due o tre di Ryanair, purtroppo ne abbiamo una sola: non tanto i termini di prezzi, che poi tendono ad abbassarsi vista la quantità di voli offerti, quanto in termini di richieste che Ryanair fa agli aeroporti e non solo a Palermo. Noi non vogliamo che Ryanair se ne vada dalla Sicilia, ma vorremmo anche pagare di meno rispetto al traffico che Ryanair offre".

Video popolari

Il sogno americano di Vito Riggio: "Voglio riportare a Palermo il volo per New York"

PalermoToday è in caricamento