Cronaca

L’incidente sulla Palermo-Mazara, sta meglio il bimbo rimasto ferito

Il piccolo Francesco era bordo della Panda guidata dalla nonna che ieri si è schiantata contro il guard rail sulla Palermo-Mazara, all'altezza di Punta Raisi. Il fratello di due anni, Giovanni, è morto poco dopo l'impatto

La Fiat Panda che si è schiantata contro il guard rail

Sta meglio il piccolo Francesco Cartaino, 5 anni, che ieri pomeriggio si trovava a bordo della Panda insieme alla nonna e al fratellino Giovanni di 2 anni che invece è morto nell'impatto dell'auto contro il guard rail nel tragico incidente avvenuto sull'autostrada Palermo-Mazara del Vallo all'altezza dell'uscita per l'aeroporto Falcone-Borsellino. La salma del piccolo Giovanni invece nella camera mortuaria del Cervello in attesa dell’autopsia.

Francesco invece è stato trasferito a Cervello. Secondo i dottori sta meglio. “Il piccolo - dicono - si trova nel reparto di neuro rianimazione ma sta meglio, non è più intubato ed è vigile. Francesco ha subito un trauma cranico che non ha avuto pesanti risvolti fino a questo momento. Ma bisogna ancora attendere e vedere l’evoluzione del caso”. La nonna, Francesca Pecoraro di 59 anni, invece ha riportato una frattura.

I due bambini erano a bordo di una vecchia Fiat panda guidata proprio dalla nonna Francesca Pecoraro che avrebbe perso il controllo del mezzo andandosi a schiantare contro il guard rail per motivi da accertare e riconducibili, probabilmente, alle cattive condizioni meteorologiche o all’attraversamento di un animale. Pare che i piccoli stessero dormendo al momento dell’incidente e che fossero stati proprio loro a chiedere ai genitori di andare in auto con la nonna diretta alla casa dei nonni. La polizia stradale visionerà le telecamere per capire se sono coinvolti altri mezzi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’incidente sulla Palermo-Mazara, sta meglio il bimbo rimasto ferito

PalermoToday è in caricamento