Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

La mensa agenti del carcere dell'Ucciardone va chiusa: "Scarse condizioni igienico sanitarie"

Sippe e AD&T denunciano ancora una volta la sconcertante situazione igienico sanitaria della mensa del carcere dell'Ucciardone. Nuova astensione del personale e chiesta l'ispezione da parte del nucleo territoriale VISAG di Palermo.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

I poliziotti penitenziari del carcere palermitano dell'Ucciardone sembrerebbero determinati e, a seguito di una verifica "a sorpresa", fatta il 20 luglio scorso, dalla quale sarebbe emerso un quadro sconcertante sulla situazione igienico sanitaria del servizio mensa, tutto il personale avrebbe deciso per l'ennesima volta di non usufruire del servizio. Questa è la seconda astensione in un mese, la prima era avvenuta i primi di luglio dove sarebbe stato trovato del pane ammuffito e il cibo sembrava di quantità e qualità non prevista dal contratto d'appalto.

In questa occasione sarebbe stata riscontrata la presenza di sporcizia nei locali di cottura e dove vengono distribuiti e consumati i pasti. Non si è fatto attendere l'intervento del sindacato Si.P.Pe. e dell'AD&T che da qualche tempo lamentano le difficili condizioni di lavoro del personale del vecchio carcere palermitano. Proprio oggi, infatti, il Segretario Generale del Si.P.Pe. Alessandro De Pasquale, vista la sconcertante situazione igienico sanitaria riscontrata, chiaramente non più tollerabile, ha chiesto un'ispezione urgente al nucleo territoriale VISAG di Palermo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La mensa agenti del carcere dell'Ucciardone va chiusa: "Scarse condizioni igienico sanitarie"

PalermoToday è in caricamento