rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
Cronaca

Capitale italiana della Cultura 2018, Palermo tra le finaliste

Alla città vincitrice verrà assegnato un contributo di un milione di euro. In lizza - tra le altre - anche Alghero, Recanati e Trento

Palermo è tra le dieci città finaliste per il titolo di Capitale italiana della cultura 2018. Il capoluogo siciliano è stato inserito nella ristretta graduatoria delle pretendenti al prestigioso riconoscimento, originariamente formata da 21 città partecipanti. A contendere il titolo a Palermo saranno le città di Alghero, Aquileia, Comacchio, Erice, Ercolano, Montebelluna, Recanati, Settimo Torinese e Trento.

Alla città vincitrice verrà assegnato un contributo di un milione di euro e l'esclusione dal vincolo del patto di stabilità delle risorse investite nella realizzazione del progetto. Il titolo, nato nel 2014, quest'anno èstato assegnato a Mantova e nel 2017 a Pistoia. "Darebbe un impulso allo sviluppo attraverso il vettore culturale e turistico, veri tesori del nostro territorio", aveva detto nelle scorse settimane Leoluca Orlando. Il programma prevede infatti un perimetro metropolitano che ospitererebbe eventi e manifestazioni non solo a Palermo, ma anche a Cefalù, Monreale, Bagheria e Castelbuono.

Il titolo è stato istituito dalla legge Art Bonus sulla scia della partecipazione di diverse realtà italiane al processo di selezione per individuare la Capitale europea della cultura 2019. La commissione sentirà nel mese di gennaio i rappresentanti delle 10 finaliste. La proclamazione della Capitale italiana per il 2018 è fissata per martedì 31 gennaio 2017.

Tre anni fa Palermo aveva preparato un dossier nella corsa a capitale europea della Cultura 2019. Ma la giuria di selezione incaricata di valutare le candidature delle città italiane per l'attribuzione del titolo optò per l'esclusione del capoluogo siciliano. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capitale italiana della Cultura 2018, Palermo tra le finaliste

PalermoToday è in caricamento