rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

A Palermo la conferenza permanente di Stati per la Pace e la Sicurezza

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

È nata a Palermo la conferenza permanente di Stati per la Pace e la Sicurezza “Copespas”. La firma ufficiale presso il Monastero Benedettino di San Martino delle Scale. Nel cuore dei boschi della conca d'oro di Palermo, tra le storiche mura dell’Abbazia Benedettina, ove da decenni vive in seno il dipartimento di Arti visive Accademia di Belle Arti e del Restauro Abadir, oggi si è scritto un pezzo di storia nuovo.
La giornata ha visto il susseguirsi di storici ed esperti di culture Medievali, Arabe, Ebraiche e Cristiane nel meeting “L’Influenza delle Religioni del Libro nella Cultura Mediterranea”. La giornata di studi ha fatto da corona alla sottoscrizione dell’atto tra Abadir  e l’Università Islamica italiana, ponendo la prima pietra per l’avvio dei lavori, che costituisce il cuore pulsate di un canale diplomatico aggiuntivo e trasversale che da anni si era cercato di insediare nel Mediterraneo. Copespas intende essere il luogo ideale e materiale della Pace e della Sicurezza. Un forum permanente di dialogo e cooperazione, in grado di avvicinare non solo le rive del Mediterraneo, ma anche i diversi Paesi nel mondo nei quali Pace e Sicurezza sono minacciate da colonialismo, oppressione, guerre e terrorismo. Una rete di Stati e di organizzazioni in grado di confrontarsi sul grande tema delle crisi mondiali e di proporre soluzioni impegnative per gli aderenti. Un canale diplomatico aggiuntivo e trasversale a quelli già esistenti che veda protagonisti quei Paesi che hanno poca voce negli attuali consessi decisionali internazionali e libero dai relativi condizionamenti (Onu e tutte le sue derivazioni, Nato).

Copespas avrà la sua sede direzionale presso i locali dell’Accademia Abadir, dove da oggi si comincia a costruire la “Cittadella della Pace” per poter accogliere le rappresentanze diplomatiche degli Stati aderenti contrassegnate dalla presenza esterna della bandiera ufficiale. Potrà inoltre ospitare, per gli Stati che lo richiederanno, sedi ufficiali o onorarie diplomatiche. A sottoscrivere l’atto in qualità di fondatori sono Giampiero Paladini Khaled, presidente della Università Islamica d’Italia, Giuseppe Colletta, direttore dell’Accademia Abadir; Corrado Armeri, Gran Maestro dei Templari Federiciani e Girolamo Calsabianca, designato dai fondatori segretario della Copespas, al fine di assolvere i compiti di coordinare i lavori istitutivi della Fondazione con gli Stati aderenti alla Conferenza. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Palermo la conferenza permanente di Stati per la Pace e la Sicurezza

PalermoToday è in caricamento