Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

In coda dalla mattina alla sera: Palermo capitale del traffico 2013

Secondo il TomTom Traffic Index il capoluogo si conferma al quarto posto a livello europeo e al quinto a livello mondiale con "un indice di congestionamento" del 40 per cento. Peggio fanno solo Mosca, Istanbul, Rio de Janeiro e Varsavia. In Italia Roma seconda

Con novanta ore passate in coda ogni anno, gli automobilisti palermitani detengono il triste primato di vivere nella città più trafficata d'Italia. Segue Roma che, assieme al capoluogo siculo, rientra addirittura nella top ten delle 59 città europee più congestionate. E' quanto emerge dal TomTom Traffic Index, barometro a livello mondiale del traffico nelle aree urbane con un indice basato sul rilevamento dei dati di percorrenza reali e misurati sull'intero network stradale di 169 città in tutto il mondo (di cui 59 in Europa).

In particolare, Palermo si conferma la città più trafficata d'Italia, piazzandosi al quarto posto a livello europeo e al quinto a livello mondiale con un indice di congestionamento del 40% (si spende il 40% di tempo in più per percorrere un tratto di strada trafficato rispetto al tempo impiegato in una situazione di traffico regolare). Peggio fanno solo Mosca (65% di congestionamento), Istanbul (57%), Rio de Janeiro (55,5%) e Varsavia (44%). Al secondo posto della top 5 italiana c'è Roma, dove si rileva una percentuale di congestionamento pari al 36%, che arriva però all'84% nell'ora di punta della mattina, catapultando la capitale al primo posto del traffico italiano.

Situazione analoga alla sera, quando la situazione traffico vede Roma e Palermo appaiate con +67%. In terza posizione Milano, dove l'indice di congestionamento è pari in media al 25%, che arriva al 73% nel picco mattutino dell'ora di punta, e al 56% alla sera. Sorpresa, invece, per Napoli: il capoluogo campano si mostra in controtendenza, rimanendo al quarto posto nella classifica italiana (più che altro per una questione di dimensioni e popolazione), ma registrando un decremento pari al 2% del traffico sull'anno. L'indice di congestionamento nel 2013 è stato in media pari al 23% (12% sulle strade extraurbane e 36% in città), con un picco all'ora di punta (sia del mattino che alla sera) pari al 42%. Curioso l'andamento, durante la settimana, dei flussi di traffico: il momento peggiore per prendere la macchina è il martedì, sia alla mattina che alla sera, mentre semaforo verde per il venerdì mattina e il mercoledì sera.

Altra curiosità: il giorno più trafficato nel corso del 2013 è stato lunedì 22 aprile. A completare la top 5 italiana è Genova, quinta e trentaseiesima in Europa, con un indice pari al 21,6%. A livello europeo il 2013 rivela un indice di congestionamento medio pari al 24%, tanto che in media, ogni anno, i cittadini perdono ben 8 intere giornate della loro vita in coda. A conquistare il primo posto tra le città più trafficate del Vecchio Continente si conferma Mosca, che supera Istanbul di 8 punti percentuali: nell'ora di punta della mattina, i tempi di percorrenza aumentano del 114%, e in quella della sera addirittura del 133% (i pendolari spendono ogni anno 127 ore della loro vita in coda). Secondo posto per Istanbul, dove i tempi si dilatano 'solo' del 57%, seguita da Varsavia che si aggiudica, invece, la medaglia di bronzo con un livello di congestionamento pari al 44%. (Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In coda dalla mattina alla sera: Palermo capitale del traffico 2013

PalermoToday è in caricamento