menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alla deriva con la sua barca a remi, palermitano salvato in mare

Epilogo a lieto fine per un settantenne. E' successo a Castellammare del Golfo: il vento di scirocco lo aveva fatto allontanare talmente tanto che si era trovato in seria difficoltà. E' stato riportato a terra grazie all’intervento del personale del servizio di salvataggio che lo ha raggiunto con un gommone

E' vivo per miracolo. E ora può tirare un sospiro di sollievo. Un palermitano alla deriva con la sua barca a remi è stato salvato in mare a Castellammare del Golfo. E' successo ieri mattina. Protagonista un uomo di 70 anni. "Ringraziamo i bagnini che sorvegliano la spiaggia Playa e Guidaloca e la capitaneria di porto per l’attenta vigilanza - dice il sindaco del paese, Nicola Rizzo -. Invitiamo i bagnanti alla prudenza”.

Il palermitano si era messo in mare con una barca a remi ed il vento di scirocco lo aveva fatto allontanare talmente tanto che si era trovato in seria difficoltà. E' stato riportato a terra grazie all’intervento del personale del servizio di salvataggio che lo ha raggiunto con un gommone. L’uomo si trovava a 5 miglia al largo dalla costa in difficoltà poiché a causa del forte vento non solo non riusciva a rientrare, ma veniva spinto sempre più al largo.

La capitaneria di porto di Castellammare ha avvistato la barca a remi in difficoltà al largo della costa e il personale del servizio di salvataggio, precisamente gli operatori Pietro Calandra e Antonino Filippi, utilizzando il gommone in dotazione, hanno raggiunto l’uomo in difficoltà riuscendo a riportarlo a riva.

"Invitiamo tutti i bagnanti a non allontanarsi troppo dalla riva e a prestare la massima attenzione in mare –affermano il sindaco Nicola Rizzo e l’assessore Giuseppe Cruciata -. Il limite delle acque sicure entro il quale possono bagnarsi i non esperti al nuoto è indicato dai galleggianti ma quando il mare è mosso o c’è forte vento anche i più esperti nuotatori possono incontrare difficoltà, così come chi si allontana a bordo di mezzi. Ringraziamo il personale della Società nazionale di salvamento, sezione di Alcamo e Castellammare, presieduto da Ezio Vesco, che ha già effettuato diversi interventi con professionalità, riuscendo a salvare più persone, e il locale ufficio della Capitaneria di porto che vigila sempre con attenzione e precisione. La spiaggia Playa e la spiaggia di Guidaloca dove i bagnini, in cinque postazioni fisse, vigilano dalle ore 9 del mattino alle 19, sono molto frequentate dai bagnanti e il gommone rappresenta un importante ulteriore presidio a garanzia della sicurezza dei tanti che raggiungono le nostre spiagge. Prudenza ed attenzione per godersi con serenità le nostre acque cristalline".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento