rotate-mobile
Cronaca

A piede libero dopo aver palpeggiato ragazza sul bus, palermitano aggredisce una donna sul treno a Bologna

L'uomo, 37 anni, avrebbe molestato una passeggera del Frecciarossa diretto a Rimini. Poco più di 10 giorni fa era stato denunciato per aver toccato il seno a una 24enne su un autobus, decisivo in quel caso l'intervento dell'autista del mezzo

Un 37enne di origini palermitane arrestato una settimana fa per la violenza sessuale sul bus a Bologna torna agli "onori" della cronaca: in occasione della festa della Liberazione è stato infatti denunciato nuovamente per aver aggredito una 30enne che viaggiava da sola sul treno Frecciarossa Bologna-Rimini. 

Secondo quanto riporta BolognaToday, l'uomo avrebbe molestato la donna, afferrandola e abusando di lei. La giovane ha così chiamato il 113. Alla stazione del capoluogo emiliano, sul convoglio sono saliti gli agenti della Polfer che lo hanno bloccato e poi denunciato. Ora la faccenda passa nelle mani del magistrato che dovrà decidere come procedere. 

Il precedente

Il molestatore, volto noto alle forze dell'ordine, era stato arrestato dai carabinieri con l'accusa di violenza sessuale nei confronti di una ragazza di 24 anni. E' accaduto lo scorso 15 aprile scorso, verso le ore 14, quando l’autista del bus di linea 11/C (a Bologna), ha sentito le urla della passeggera. Il 37enne, con la scusa di richiedere informazioni e di voler fare due chiacchiere, si sarebbe seduto accanto alla ragazza iniziando a molestarla, accarezzandole dapprima la gamba sinistra, per poi continuare aprendo la sua giacca e toccandole il seno sopra la maglietta.

La vittima, presa dal panico, avrebbe così cercato con forza di alzarsi e di divincolarsi. Il molestatore non avrebbe però desistito, dopo che la ragazza si è alzata, continuando a palparle con insistenza i glutei sopra i jeans. Tutta la scena è stata ripresa dalle telecamere di videosorveglianza dell’autobus.

Violenza sessuale sul bus, l'autista Tper: "Non sono un'eroe, le auguro di dimenticare tutto" | Video

Grazie all'intervento dell’autista che ha bloccato immediatamente le porte dell’autobus e telefonato alla centrale operativa del 112 e, all'intervento dei militari, l’uomo è stato bloccato e, su disposizione della Procura della Repubblica di Bologna, è stato portato in carcere a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Il conducente Tper è stato ricevuto al comando provinciale dei carabinieri: "Prontezza di spirito, senso civico e grande professionalità, i mezzi pubblici in questione sono dotati di un sistema di videocamere interno che riprende tutte le sedute e che quindi ci consentono di poter ricostruire l'esatta dinamica dei fatti" aveva detto il colonnello Rodolfo Santovito che guida il comando provinciale bolognese.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A piede libero dopo aver palpeggiato ragazza sul bus, palermitano aggredisce una donna sul treno a Bologna

PalermoToday è in caricamento