Cronaca

L'allarme: i palermitani usano il cellulare mentre sono al volante

L'analisi dettagliata svolta dall'Associazione sostenitori e amici della polizia stradale (Asaps), rivela una curiosa verità. Chi abita a Palermo usa più che nelle altre città italiane il proprio telefonino mentre è alla guida

Strilla, impreca e parla al telefonino. E' il ritratto perfetto del palermitano al volante. L'analisi dettagliata svolta dall'Associazione sostenitori e amici della polizia stradale (Asaps), svela una curiosa statistica. Chi abita a Palermo usa più che nelle altre città italiane il proprio telefonino mentre è alla guida. L'Asaps ha svolto su tutto il territorio nazionale un monitoraggio sull'utilizzo del telefonino da parte dei conducenti di veicoli.

L'iniziativa, nell'ambito della campagna di sensibilizzazione lanciata qualche mese fa dal titolo "Un messaggio a volte accorcia la vita", ha coinvolto decine di volontari dell'Asaps che si sono piazzati su alcuni degli incroci più trafficati delle città prese in esame ed hanno pazientemente contato tutti coloro che transitavano lungo la strada intenti a telefonare e messaggiare. Qualche differenza si registra tra le diverse città: a Palermo si è toccato il 14%, a Roma il 13,6%, a Napoli il 13,5, a Milano il 12%, a Firenze "solo" il 10,2%.

E dire che precedenti studi avevano rivelato come gli abitanti del capoluogo siciliano fossero tra i più indisciplinati. Adesso arriva l'altra sentenza. E in fondo non è un caso: i palermitani vivono nella città più trafficata d’Italia, come attestato dal report di TomTom Traffic Index, e quindi in qualche modo devono inventarsi qualcosa per far passare il tempo tra semafori rossi e clacson...

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'allarme: i palermitani usano il cellulare mentre sono al volante

PalermoToday è in caricamento