rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca

Pagliarelli, 350 detenuti in sciopero della fame: "Vogliamo farci la doccia"

Il deputato del Pd all'Assemblea regionale siciliana, Pino Apprendi, alla presenza della direttrice dell'istituto - Francesca Vazzana - ha incontrato una delegazione di detenuti

Visita al carcere Pagliarelli per il deputato del Pd all'Assemblea regionale siciliana, Pino Apprendi. Il parlamentare alla presenza della direttrice dell'istituto - Francesca Vazzana - ha incontrato una delegazione di detenuti in rappresentanza dei 350 in sciopero della fame da diversi giorni. Gli ospiti del carcere chiedono, fra le altre cose, di potere fare la doccia con regolarità, incontrare i familiari in un ambiente riscaldato e avere la possibilità di un contatto telefonico con i figli con meno di dieci anni.

"Ci sono richieste - dice Pino Apprendi - che possono e devono trovare accoglienza da parte dell'amministrazione penitenziaria, se il carcere deve avere scopo di rieducazione non può avere riserve mentali su queste persone destinatarie di diritti umani fondamentali". Il deputato del PD all'Ars poi aggiunge: "La Costituzione non può invocarsi a convenienza. I carcerati del penitenziario chiedono anche di potere indossare guanti e cappellini di lana in questa stagione particolarmente fredda. Ho già chiamato l'Amministrazione Centrale - chiude Apprendi - perché intervenga sul caso".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pagliarelli, 350 detenuti in sciopero della fame: "Vogliamo farci la doccia"

PalermoToday è in caricamento