menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto archivio)

(foto archivio)

"Papà picchia la mamma", la denuncia arriva in un tema in classe

Un 45enne di Partinico è stato allontanato da casa dopo le indagini della polizia. La segnalazione è partita dagli insegnanti della scuola frequentata dalla ragazzina. Ora dovrà stare ad almeno 100 metri da loro

"Papà è aggressivo e picchia mamma". Con una frase del genere una studentessa di una scuola elementare è riuscita ad aprirsi e sfogarsi, dando il via alle indagini della polizia che hanno portato all’allontanamento da casa di un "padre-padrone". L’ordinanza emessa dal gip è stata notificata a un pregiudicato 45enne originario di Partinico, indagato per maltrattamenti aggravati in famiglia: dovrà mantenere una distanza minima di 100 metri.

L’adozione del provvedimento nasce dalla segnalazione arrivata agli uffici della Procura da parte di alcuni insegnanti di un istituto scolastico. Una loro alunna, durante un compito in classe, aveva evidenziato "uno stato di tristezza e di disagio dovuto al difficile rapporto con il padre che era solito assumere atteggiamenti da padrone, con condotte aggressive ai danni delle figlie e soprattutto della compagna".

Così sono partite le indagini degli agenti del commissariato di Partinico, che hanno fatto emergere un quadro di condotte scellerate e inaccettabili. Il tutto nonostante il "manifestato timore da parte delle vittime a fornire informazioni". L’invito della polizia alla cittadinanza e alle donne, in circostanze del genere, è quello di rivolgersi alle forze dell’ordine e denunciare.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento