“L’ultimo sorriso”: la vita di don Pino Puglisi diventa un docu-film

La pellicola verrà presentata in anteprima sabato 13 maggio nell’Auditorium della Rai. Tra gli attori anche i pronipoti del sacerdote, nel cast c'è Paride Benassai

“Saper ascoltare significa andare oltre le parole per entrare nel mondo interiore dell’altro, entrare nel cuore dell’uomo”. Parole di padre Giuseppe Puglisi. Questo breve ma intenso pensiero racchiude uno dei tanti messaggi del docu-film “L’ultimo sorriso” di Don Pino Puglisi, dedicato alla vita del prete. La pellicola verrà presentata in anteprima alla stampa sabato 13 maggio alle ore 18.00 nell’Auditorium della Rai.

Da un’idea del commissario Sergio Quartana, presidente dell’associazione culturale della polizia municipale di Palermo e della giovane regista palermitana Rosalinda Ferrante, direttrice della Cosmo Cinematografica, nasce un nuovo progetto cinematografico sul sacerdote scomparso per mano mafiosa nel suo quartiere di Brancaccio nel giorno del suo 56° compleanno, il 15 settembre del 1993. L’idea della docu-fiction è quella di raccontare la vita ed il martirio di Padre Pino Puglisi, 3P come veniva chiamato da molti, senza fermarsi ai tre anni vissuti dal prete a Brancaccio come fanno le precedenti pellicole “Alla luce del sole” di Roberto Faenza e “Brancaccio” di Gianfranco Albano. Lo scopo principe è dunque  quello di mettere in evidenza, in una realtà di vita vissuta, le motivazioni spirituali che hanno guidato il sacerdote lungo la sua missione sino alla morte, mantenendo la ricostruzione fedele ai fatti storici e curandone minuziosamente i dettagli.

Il cast è composto principalmente da attori non professionisti, scelta voluta dalla regista, mentre il volto di Padre Puglisi è stato interpretato, in modo attento e magistrale, dal noto attore palermitano Paride Benassai che ha impersonato pienamente il sacerdote, riuscendo a ricreare non solo il famoso sorriso, ma l’incedere lento. Tra gli interpreti ricordiamo anche l’attrice palermitana Stefania Blanderburgo. La sceneggiatura è stata scritta dalla stessa regista in un paio di mesi, dopo una serie di incontri e testimonianze raccolte anche dai familiari di Padre Puglisi che hanno pienamente sposato il progetto, tant’è che troviamo tra gli attori anche i pronipoti del sacerdote. I testi dei monologhi, presenti all’interno del film, sono stati redatti dalla scrittrice Teresa Gammauta che ha recuperato le parole autentiche di Don Puglisi grazie alle lettere, registrazioni ed interviste. Mentre, la fotografia ed il montaggio sono stati curati da Maurizio Vuturo e le riprese video da Daniele Sicilia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La colonna sonora è del musicista Nicolò Renna ed è eseguita dai Room Quartet, il tutto arricchito dalla canzone “Cose che vanno cambiando” di Giò Patania. Presenti all’Auditorium Rai, durante la proiezione della pellicola, oltre all’ideatore Sergio Quartana e alla regista Linda Ferrante, anche alcuni esponenti della famiglia Puglisi e l’attore Paride Benassai.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trabia, matrimonio da incubo: sposa investita dalle fiamme durante il flambè di benvenuto

  • Covid a Palermo, medico si sfoga: "Macché complotto, tante richieste di ricovero e reparto pieno"

  • Tragico incidente in via Roma, scontro auto-moto: un morto

  • Trovato morto il sub disperso a Terrasini, cadavere recuperato sott'acqua

  • Il malore del figlio e la disperazione dei genitori, poliziotti "volano" nel traffico per salvare un giovane

  • Chiudono il negozio mentre sono in camerino, mamma e figlia bloccate per 2 ore da Ovs

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento