rotate-mobile
Toponomastica

"Fu un grande esorcista, intitolare una strada a padre La Grua": la richiesta del Consiglio al sindaco

La mozione, proposta dal consigliere Catia Meli, è stata deliberata da Sala delle Lapidi. Il sacerdote è morto nel gennaio 2012

Intitolare una strada a padre Matteo La Grua, punto di riferimento dell'esorcismo a livello internazionale, morto nel 2012. E' quanto chiede il consiglio comunale che ha approvato una mozione presentata da Catia Meli (Sicilia Futura). "Uomo di grande cultura e di molteplici interessi, è stato anche un grande esorcista. Noto francescano ed esorcista siciliano, tra gli iniziatori del Rinnovamento nello Spirito Santo in Italia, ha rappresentato una guida umana e spirituale per i poveri e gli ultimi della città di Palermo, ricevendo alla sua porta anche migliaia di fedeli provenienti da tutta la Sicilia e gran parte d'Italia", si legge nell'atto. "A lui si deve la fondazione del Centro carismatico Gesù liberatore, nella contrada Margifaraci, sorto su un terreno appartenente a mafiosi e donato da una donna convertita: realizzato in un difficile tessuto sociale di Palermo, che ben presto diventò un riferimento per tutti e che continua ad esserlo anche dopo la sua morte".

Ed è per questo che si chiede al sindaco e all'amministrazione di dedicare una via o una piazza a padre La Grua, proprio in contrada Margifaraci. Già nello scorso gennaio, in occasione del decennale della scomparsa, il sindaco Leoluca Orlando aveva annunciato: "L'amministrazione comunale dedicherà a padre La Grua uno spazio urbano proprio per rendere indelebile il ricordo di un uomo che è stato esempio instancabile di una chiesa militante, sempre vicina agli ultimi".

Chi era padre La Grua

Padre La Grua è morto il 15 gennaio 2012, all'età di 97 anni. Era nato a Castelbuono nel febbraio del 1914 ed era stato ordinato sacerdote nel 1937. La Grua è stato frate minore conventuale, Vicario Episcopale per la vita Religiosa, componente del Tribunale della Sacra Rota, docente di Teologia in Ascetica e Mistica nel collegio dell'Ordine Francescano e nel Seminario Arcivescovile di Palermo. Il 10 ottobre 1975, il cardinal Salvatore Pappalardo, che fu arcivescovo di Palermo, gli aveva dato il mandato di guidare il popolo carismatico palermitano. La Grua fu autore di numerose pubblicazioni: dal '94 al '97 è stato membro del Comitato Nazionale di Servizio del Rinnovamento nello Spirito Santo e responsabile nazionale del ministero di intercessione per i sofferenti, e consigliere spirituale regionale per la Sicilia.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Fu un grande esorcista, intitolare una strada a padre La Grua": la richiesta del Consiglio al sindaco

PalermoToday è in caricamento