Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca Politeama / Via Francesco Guardione

Trovate ossa umane, si ferma il cantiere per il collettore in via Guardione

Toccherà agli esperti della Soprintendenza analizzare i resti e valutare se si tratta di un ritrovamento di importanza archeologica. L'assessore Arcuri assicura che i lavori riprenderanno al più presto

Il cantiere in via Guardione

Mentre gli operai erano intenti a scavare sono venute alla luce alcune ossa umane. Così il cantiere per la realizzazione del collettore fognario in via del Guardione, a pochi passi da piazza Tredici Vittime, si blocca. Il ritrovamento è avvenuto circa una settimana fa, e ad oggi ancora è tutto fermo. Sul posto è arrivata la polizia scientifica. Toccherà agli esperti della Soprintendenza analizzare i resti e valutare se si tratta di un ritrovamento di importanza archeologica.

Secondo l'assessore alla Rigenerazione urbanistica e Urbana Emilio Arcuri non ci saranno tempi lunghi. Quindi nessun timore di uno stop all'intervento: gli operai della Sikelia, la ditta che si occupa dell'intervento, presto potranno tornare al lavoro. 

Non è la prima volta che succedono "intoppi" del genere. Un cranio e alcuna ossa sono stati rinvenute in via Ai Fossi, nella zona di via dei Cantieri. Ma anche durante gli scavi del tram in via Balsamo, nei pressi di corso dei Mille. Si trattava di scheletri, presumibilmente risalenti al 1300.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trovate ossa umane, si ferma il cantiere per il collettore in via Guardione

PalermoToday è in caricamento