Trasformano 300 litri di latte in formaggio, sei ospiti di Biagio Conte diventano mastri casari

Alcuni giovani africani che vivono alla Missione Speranza e Carità hanno imparato le tecniche per la lavorazione del latte e acquisito un attestato di caseificazione. A promuovere l'iniziativa i circoli Rotary di Palermo

I volontari esperti e gli ospiti di Biagio Conte durante il corso

Quando hanno lasciato l’Africa non avevano idea di come si lavorasse il latte e ora, dopo un corso di formazione, hanno imparato le tecniche e prodotto 28 chili di formaggio e circa 40 di ricotta con 300 litri di latte di pecora della razza autoctona Valle del Belice. Si è concluso il percorso ideato dal Rotary Club Palermo Agorà che ha consentito a sei ospiti della Missione Speranza e Carità di Biagio Conte di ottenere un attestato qualificante di caseificazione. A seguirli sono stati alcuni volontari esperti, provenienti dal mondo produttivo e scientifico, dai quali hanno appreso l’arte della tradizione silvo-agropastorale siciliana, realizzando anche formaggi particolari con l’aggiunta di erbe aromatiche, spezie e derivati della tradizione dolciaria siciliana.

“A questo primo stage - ha dichiarato Santo Caracappa, responsabile del Progetto Caseificazione del Distretto Rotary 2110 Sicilia-Malta - faranno seguito altri corsi nelle altre strutture della Missione che ospitano cittadini che necessitano di un supporto per il reinserimento nel contesto sociale odierno: formeremo un gruppo di esperti casari per trasformare il latte prodotto nella fattoria sociale della Missione di Tagliavia a Corleone”. Con questa iniziativa i circoli Rotary Club Agorà, Palermo Ovest, Palermo Nord, Cefalù, Palermo Baia dei Fenici, hanno voluto trasmettere le tecniche per formare una squadra di casari che potrà “generare in loro autostima e speranza. A fornire le materie prime, provenienti dall’entroterra palermitano, la Coldiretti e per l’ultima giornata l’azienda agricola qualificata di Vincenzo La Duca, socio del circolo Palermo Agorà.

“La scelta della Missione Speranza e Carità - afferma Antonietta Matina, presidente del Rotary Club Palermo Agorà - quale sede del corso di caseificazione, è dettata dalla comunione di intenti con il modello della comunità di Fratel Biagio che ha la mission di fare rinascere i fratelli che per un qualsiasi motivo sono nel bisogno. Palermo sta sempre più diventando modello di accoglienza e questo miracolo parte dalla Missione Speranza e Carità, realtà unica in Europa con numeri così grandi di accoglienza basati solo sulla Provvidenza. Già a ottobre, a favore di questa comunità, è stato avviato il ‘Progetto Tagliavia’".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel territorio di Corleone è stata creata una "fattoria solidale". Nei terreni vicini all'azienda sono state messe a dimora alcune decine di quintali di sementi per la produzione di frumento da trasformare in farina e pane, per sfamare gli ospiti della Missione, e foraggi per gli animali. "I Rotary Club, attraverso le professionalità interne - aggiunge Titta Sallemi, governatore del Distretto 2110 Sicilia-Malta - debbono evidenziare, esaminare, studiare le varie problematiche delle comunità del territorio, legger le esigenze e individuare le emergenze, operare a supporto ed a fianco delle istituzioni, mantenendo uno spirito critico non subordinato a interessi di parte. Nel Progetto Tagliavia tutto questo è stato messo in atto per il bene della comunità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ordinanza di Orlando, divieti non solo in centro: "Ecco le strade dove non ci si potrà fermare"

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: scatta il coprifuoco dalle 23

  • Regione, nuova stretta anti Covid: locali chiusi alle 23, dad nei licei e trasporti dimezzati

  • Le mosse anti Covid di Orlando: nessun coprifuoco ma divieto di sostare in strada

  • Maestra positiva al Covid e classe d'asilo in quarantena, i genitori: "Comunicazione arrivata tardi"

  • Ditta privata danneggia conduttura, mezza città senz'acqua

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento