Ospedale di Partinico, l'ordine Costantiniano dona un videocapillariscopio

E' destinato alla divisione di Medicina. L'apparecchiatura di ultima generazione ha un valore di 21 mila euro

La dotazione tecnologica dell'Ospedale di Partinico si arricchisce di una nuova attrezzatura: un videocapillaroscopio donato dall’Ordine Costantiniano Charity, onlus guidata dal Principe Carlo di Borbone.

L'apparecchio, del valore di 21 mila euro, è stato consegnato questa mattina dal delegato vicario dell'ordine costantiniano, Antonio di Janni e dall'Arcivescovo di Monreale, Michele Pennisi, Priore costantiniano in Sicilia, alla presenza, tra gli altri, del Direttore amministrativo dell'Asp di Palermo, Nora Virga, di Salvatore Di Rosa, già Responsabile scientifico del Covid Hospital di Partinico e del Primario della Divisione di Medicina, Vincenzo Provenzano.

La donazione rientra tra le attività benefiche della Onlus guidata dal Principe Carlo di Barbone che, nel periodo dell'emergenza Coronavirus, ha raccolto complessivamente 232.368.000 euro. Oltre all'Ospedale di Partinico, in Sicilia analoghe donazioni sono state fatte all'Ospedale di Acireale ed all'Ospedale Cannizzaro di Catania.

Il videocapillaroscopio consegnato questa mattina è destinato al Divisione di Medicina dell’Ospedale di Partinico. L'apparecchiatura di ultima generazione “consentirà di visualizzare strutture in vivo che prima erano valutabili solo dopo prelievo bioptico e dopo specifici esami microscopici”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Siamo grati alla Onlus dell’Ordine Costantiniano per una donazione utile ed apprezzata – ha sottolineato il Direttore amministrativo dell’Asp, Nora Virga – il videocapillaroscopio consentirà di effettuare nuovi e più approfonditi esami in un Ospedale che è il concreto punto di riferimento di un vasto comprensorio. E’ un segno tangibile dell’attenzione che c’è nei confronti del Sistema Sanitario Nazionale e di tutte le sue strutture che hanno dato ulteriore prova di grande sensibilità e professionalità durante il periodo dell’emergenza coronavirus”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La denuncia: "Un positivo è uscito dalla Missione di Biagio Conte e ha attraversato tutta Palermo"

  • Pizzaiolo positivo al Coronavirus, chiuso lo storico panificio Graziano

  • Virus, verso una nuova ordinanza: mascherine obbligatorie all'aperto e stretta sulla movida

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

  • "Gestiva il pizzo a Ballarò", arrestato dopo due mesi di latitanza Alfredo Geraci

  • Abbattuto il pilastro del cancello di Villa Igiea: assessore chiama i carabinieri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento