rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca

L'Ipotermia terapeutica neonatale sbarca all'Ingrassia, attivato per la prima volta il trattamento contro l'asfissia

Sono già due i piccoli pazienti siciliani che ne hanno potuto usufruire con successo: adesso verranno inseriti n un percorso di follow-up multidisciplinare per valutare lo sviluppo neuropsicomotorio nel corso dei primi anni di vita

Da oggi l'Ingrassia ha uno strumento un più per trattare i neonati che, a causa di ipossia ischemica, possono andare incontro a morte o sopravvivere con disabilità neurologiche. Nell'ospedale è entrata in funzione l’ipotermia terapeutica neonatale e sono già due i piccoli pazienti accolti nel reparto che ne hanno potuto usufruire con successo, grazie anche al contributo di diverse competenze professionali presenti all’Asp, e in particolare della Radiodiagnostica, del servizio di Neuropsichiatria Infantile e di Neurofisiologia. 

“Il trattamento, chiamato anche baby cooling – spiega Vincenzo Duca, direttore della Terapia intensiva neonatale – è stato finora offerto da altre strutture sanitarie cittadine, alle quali si è aggiunto adesso anche il nostro ospedale". I due neonati verranno inseriti adesso in un percorso di follow-up multidisciplinare per valutare lo sviluppo neuropsicomotorio nel corso dei primi anni di vita.

“L’ospedale Ingrassia si conferma punto di riferimento per molteplici attività – ha sottolineato il direttore generale dell’Azienda sanitaria del capoluogo, Daniela Faraoni – le alte professionalità presenti all’interno dell’organizzazione sono garanzia di efficienza e qualità delle prestazioni, confermate di recente anche dall’Agenas (Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali, ndr) nel suo consueto report annuale. Agli operatori della Terapia intensiva neonatale e a tutte le professionalità che sono intervenute, dimostrando tra l’altro grande spirito di integrazione, va il ringraziamento per l’eccellente lavoro offerto alla comunità”. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Ipotermia terapeutica neonatale sbarca all'Ingrassia, attivato per la prima volta il trattamento contro l'asfissia

PalermoToday è in caricamento