Cronaca Calatafimi / Corso Calatafimi, 1002

Ospedale Ingrassia, detenuto aggredisce agenti penitenziari e cerca di fuggire

Il recluso è un giovane mentalmente instabile che si trovava in reparto per un tso. Il segretario generale della Uil polizia penitenziaria Veneziano: "Preoccupati per l’ennesimo atto di aggressione rivolto al personale"

L'ingresso dell'ospedale Ingrassia

Nuovo episodio di violenza nei confronti della polizia penitenziaria. Ieri un detenuto maggiorenne dell’Ipm Malaspina - il cui comandante è il commissario capo coordinatore Francesco Cerami - ricoverato presso il reparto psichiatrico dell’ospedale Ingrassia dove era piantonato in tso da due poliziotti penitenziari, si è scagliato contro il personale tentando la fuga dal nosocomio.  A darne notizia è il segretario generale della Uil Pubblica Amministrazione polizia penitenziaria Sicilia Gioacchino Veneziano, che manifesta preoccupazione per l’ennesimo atto di aggressione rivolto al personale.

Polizia penitenziaria-2“Occorre rilevare, ancora una volta – sottolinea Veneziano (nella foto) - che se il peggio è stato evitato lo si deve solo alla reazione pronta e fulminea degli agenti. Lo stesso detenuto mentalmente instabile – conclude – si era già reso protagonista di un episodio simile nei confronti di quattro poliziotti penitenziari in servizio all'istituto penitenziario, tentando persino di aggredire il comandante di reparto”.

Ieri invece al carcere Pagliarelli un detenuto con problemi psichici aveva aggredito un agente colpendolo con un secchio

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale Ingrassia, detenuto aggredisce agenti penitenziari e cerca di fuggire

PalermoToday è in caricamento