Cronaca

Caos al pronto soccorso del Civico, ambulanze in coda: "Ritardi per i reparti no Covid"

A dirlo è Massimo Geraci, direttore dell'area di emergenza dell'ospedale: "Una sessantina di pazienti non possono essere ricoverati, siamo al collasso". Il sindacato dei medici Cimo: "Centinaia di posti letto vuoti non ancora riconvertiti"

Una decina di ambulanze per strada e in fila all'ingresso in attesa di poter fare accettare i pazienti nel pronto soccorso, oltre una sessantina di pazienti all'interno dell'area di emergenza in attesa di essere ricoverati in reparto e altri 16 in attesa di essere visitati e refertati. E' scoppiata l'emergenza all'ospedale Civico dove non si possono ricoverare i pazienti per mancanza di posti. Sul posto anche la polizia. "Effettivamente - dice Massimo Geraci, direttore dell'area di emergenza - siamo al collasso. Avremmo dovuto utilizzare 30 posti dei 90 da riconvertire nella Medicina I dalla mezzanotte di oggi e non è stato possibile per motivi che non conosco".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Quello che sta accadendo in queste ore nei pronto soccorso di Palermo - dice Angelo Collodoro, vicesegretario regionale della Cimo, sindacato dirigenti medici - non solo ha dell'incredibile ma conferma l'incapacità e l'inadeguatezza di chi ha il governo della sanità, incapace di adeguarsi al nuovo scenario 'di guerra'. Se fino a qualche mese fa vedevamo le ambulanze in fila stazionare davanti al pronto soccorso per trasportare i pazienti Covid adesso vediamo le ambulanze che attendono di poter sbarellare i malati ordinari no Covid. Ci sono centinaia di posti letto vuoti negli ospedali di Palermo - aggiunge - bloccati senza procedere ad una riconversione per poter accogliere i malati no Covid".

E ci sarebbero, secondo Collodoro, "decine di malati che stazionano già da qualche settimana nel pronto soccorso dell'Arnas Civico di Palermo, così come all'Ingrassia e a Villa Sofia, dove nell'area d'emergenza ci sono 54 malati assistiti e 18 in attesa. Al pronto soccorso dell'Ingrassia ci sono circa 40 malati e 6 ambulanza in attesa. Nessuno al pronto soccorso dell'ospedale Cervello".

La questione sarebbe legata alla riconversione dei posti da Covid a no Covid. "A Partinico - sottolinea Collodoro - l'ospedale è vuoto 6 pazienti su 100 posti, due in intesiva su 40 posti, al Cervello 300 posti, ne dovrebbero riconvertire solo 50, a Termini Imerese ci sono solo 5 pazienti Covid ricoverati, così è impossibile".  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caos al pronto soccorso del Civico, ambulanze in coda: "Ritardi per i reparti no Covid"

PalermoToday è in caricamento