rotate-mobile
Cronaca

"Non falsificarono i documenti", assolti ex manager e dipendente dell'ospedale Cervello

Francesco Falgares e Daniela Antinoro, sorella dell'eurodeputato erano accusati di falso e truffa in concorso. Secondo l'accusa avevano retrodatato il documento di immissione in servizio della stessa Antinoro per evitare il blocco delle assunzioni

"Assolti perchè il fatto non sussiste". Francesco Falgares, ex manager dell'ospedale Cervello, e l'avvocato Daniela Antinoro, sorella dell'eurodeputato, sono stati assolti dalle accuse di falso e truffa in concorso. La sentenza è della terza sezione del Tribunale. I due erano accusati di avere retrodatato il documento di immissione in servizio della stessa Antinoro, che è legittimamente vincitrice di concorso per dirigente dell'ufficio legale dell'ospedale.

Secondo l'accusa, la lettera di affidamento dell'incarico non era arrivata in tempo e rischiava di essere cassata per via della contemporanea entrata in vigore di un decreto "blocca assunzioni" firmato dall'allora assesore regionale alla Sanità Massimo Russo. 

Il processo si è basato essenzialmente sulle perizie sul file che certificava l'assunzione.Falgares era assistito dagli avvocati Nino Caleca e Marcello Montalbano, mentre Antinoro dall'avvocato Ninni Reina. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Non falsificarono i documenti", assolti ex manager e dipendente dell'ospedale Cervello

PalermoToday è in caricamento