rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca

Ospedale Cervello, nuova tecnica salvavita: "Così ripuliamo il sangue"

Rimuovere le molecole “cattive”, causa di gravi patologie, e consentire quindi di intervenire in casi anche disperati: sono le nuove frontiere dell’emodepurazione e l’Azienda Villa Sofia-Cervello è la prima in Sicilia ad offrire questa vasta gamma di procedure

Rimuovere dal sangue molecole “cattive”, causa di gravi patologie, e consentire quindi di intervenire in casi anche disperati. Si chiamano nuove frontiere dell’emodepurazione e l’Azienda Villa Sofia-Cervello è la prima in Sicilia ad offrire questa vasta gamma di procedure, tecnicamente definite di aferesi selettiva, in grado di “ripulire” il sangue, affrontando casi clinici anche molto gravi e in emergenza.  

Artefice e sede di tutto questo è l’Unità operativa di Medicina trasfusionale e dei trapianti dell’Ospedale Cervello, diretta da Raimondo Marcenò, che presenterà e condividerà queste tecniche, messe a punto e definite solo nelle ultime settimane, nel corso di un Workshop in programma martedì prossimo 28 marzo alle 14 presso l’aula Fici dell’Ospedale Cervello. Il funzionamento di questa tecnica è semplice e complesso nello stesso tempo. 

La base di partenza è rappresentata dai separatori cellulari, che consentono la circolazione extracorporea. Queste apparecchiature vengono collegate a speciali filtri depurativi consentendo la rimozione di sostanze tossiche o di cellule dal sangue. 
 Il sangue così depurato viene quindi reinfuso nel paziente e in alcuni casi rimpiazzato in parte o integrato con alcune sostanze. Questi filtri speciali sono prodotti grazie all’introduzione delle nanotecnologie che applicate in questo campo producono miracoli. 



 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale Cervello, nuova tecnica salvavita: "Così ripuliamo il sangue"

PalermoToday è in caricamento