Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca

Choc all'obitorio dell'ospedale Cervello: "Mio papà morto ricoperto di formiche"

La denuncia a PalermoToday dei familiari di un uomo deceduto nel reparto di Ematologia e portato nella notte in camera mortuaria: "Il suo corpo coperto da insetti. Non abbiamo potuto salutarlo per le regole anti Covid, tutto dovrebbe essere sanificato. Come è possibile?"

Non solo il dolore per la perdita di una persona cara, ma lo choc di vederla in camera mortuaria completamente ricoperta di formiche. Succede all'ospedale Cervello, come denunciano a PalermoToday i familiari di un paziente morto nella notte. Si tratta di un uomo di 66 anni, ricoverato nel reparto di Ematologia del nosocomio per una forma di leucemia. "Lo abbiamo visto l'ultima volta otto giorni fa - raccontano i parenti ancora sconvolti per quanto accaduto - . A noi l'accesso è stato proibito per i protocolli anti Covid. Eravamo costantemente in contatto telefonico, ma nessuna visita di presenza". Le sue condizioni si sono aggravate improvvisamente, fino al tragico epilogo intorno all'una della notte scorsa.

Il corpo è stato trasferito in camera mortuaria dove i parenti hanno portuto vederlo solo all'apertura, alle 8 di stamani. "Era coperto di formiche - denunciano - solo lui. Le salme nelle altre stanze no. Il locale in sè è pulito. Gli insetti probabilmente erano annidati nelle lenzuola usate per avvolgerlo. E' inconcepibile. Non è degno di un Paese civile e pretendiamo spiegazioni. Adesso ovviamente nessuno è in grado di darci risposte. E' un fatto gravissimo, di per sè, ma lo diventa ancora di più adesso. Noi non abbiamo potuto salutarlo e stargli vicino negli ultimi momenti di vita per le regole anti Covid, tutto dovrebbe essere sanificato e controllato, sempre, ma adesso ancora di più. Invece sul suo volto ci sono le formiche...".

In una nota l'azienda precisa che "si trattava di un paziente deceduto nel reparto di Ematologia intorno alla mezzanotte. Il paziente è stato
poi trasferito all’una di notte in camera mortuaria. Né al reparto di Ematologia né in camera mortuaria è stata rinvenuta la presenza di formiche. Si sta verificando comunque quanto successo e i passaggi che si sono susseguiti. L’Azienda esprime profondo rammarico per quanto accaduto e si scusa con i familiari per l’increscioso fatto".


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Choc all'obitorio dell'ospedale Cervello: "Mio papà morto ricoperto di formiche"

PalermoToday è in caricamento