Cronaca Cruillas / Via Trabucco

Piove dentro l’ospedale Cervello Reparto invaso dal fango

I malati fuggono via, mentre i medici e gli infermieri spalano per togliere la melma da Gastroenterologia che si trova sotto il livello della strada. L'azienda: "Evento eccezionale, presto intervento risolutivo"

Non solo sottopassi e strade. Il nubifragio della notte scorsa ha colpito anche l’ospedale Cervello. Alcuni reparti sono stati travolti da acqua e fango e i pazienti sono fuggiti via, così come i medici e gli infermieri. Nell’Unità operativa di gastroenterologia, 14 posti letto, una terapia intensiva con sei posti monitorati, sofisticati strumenti di endoscopia a fibre ottiche allineati fra ambulatori e laboratori collocati nel piano scantinato, sotto il livello della strada, invaso da acqua e fango con gli infermieri che spalano.

“E’ la terza volta in due mesi”, raccontano a Corriere.it. Le scarpe galleggiano nella melma, i medici al telefono per chiedere aiuto. Un peccato per l’ospedale che era un vanto della sanità in Sicilia, ormai al centro di infuocate inchieste giudiziarie come l’arresto di una dirigente dell’ufficio legale senza titoli per essere assunta se non la parentela con un fratello deputato regionale.

Dall'azienda, attraverso una nota, precisano che “l’evento meteorologico della scorsa notte è stato di particolare intensità e questo ha procurato, nonostante l’attenta manutenzione del sistema fognario, qualche disagio nel reparto di Gastroenterologia del presidio ospedaliero “Cervello”,  che si trova al piano seminterrato del padiglione B”.

“Il disagio, procurato dall’infiltrazione dell’acqua piovana – continua la nota -, è stato prontamente risolto dal personale dell’Azienda “Ospedali Riuniti Villa Sofia-Cervello” senza alcuna conseguenza per i pazienti e gli operatori. Gli ascensori sono stati rimessi in funzione dopo che, per motivi di sicurezza, nel corso della mattina, erano stati bloccati. Alla luce di quanto accaduto, l’Azienda sta predisponendo – conclude - la realizzazione di un suppletivo sistema di intercettazione delle acque meteoriche, in corrispondenza del reparto di Gastroenterologia, per far fronte alle sempre più frequenti e copiose precipitazioni autunnali”


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piove dentro l’ospedale Cervello Reparto invaso dal fango

PalermoToday è in caricamento