Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Sospetta intossicazione da botulino, sale a 7 il bilancio dei pazienti in terapia intensiva

Quattro sono stati presi in carico dalla terapia intensiva del Cimino di Termini Imerese e tre dal Giglio di Cefalù. Le persone che si sono recate al pronto soccorso ad oggi sono in tutto 35, due in più rispetto a ieri

Sono 35, ad oggi (due in più rispetto a ieri), i pazienti che in questi giorni si sono recati al pronto soccorso della Fondazione Giglio di Cefalù per sospetta intossicazione da botulino. Avrebbero consumato lo stesso pasto nella stessa mensa aziendale. Per sette di loro è stato necessario il trasferimento in terapia intensiva. Quattro sono stati presi in carico dalla terapia intensiva del “Cimino” di Termini Imerese e tre dal Giglio di Cefalù.

Va anche sottolineato che nelle ultime ore alcuni pazienti sono stati dimessi. Saranno seguiti in follow up telefonico dal Centro Antiveleni di Pavia con cui i sanitari del Giglio sono in stretto contatto sin da mercoledì definendo con lo stesso CAV la terapia e l’antidoto da somministrare.

“I due pazienti trasferiti nella notte tra venerdì e sabato in terapia intensiva - spiega il direttore sanitario, Salvatore Vizzi - sono in una fase evolutiva della patologia con disturbi delle vie respiratorie alte, per cui abbiamo deciso di tenerli sotto stretto monitoraggio degli anestesisti. Stiamo anche valutando l’evoluzione dei sintomi in altri due pazienti”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sospetta intossicazione da botulino, sale a 7 il bilancio dei pazienti in terapia intensiva

PalermoToday è in caricamento