Cronaca Resuttana-San Lorenzo / Piazza Niscemi, 4

Orlando presidente dei sindaci siciliani, battuto Amenta

Il primo cittadino palermitano ha superato con 32 voti l'ex presidente pro tempore subentrato al posto del dimissionario Giacomo Scala. Orlando: "Le istituzioni nazionali e regionali dovranno darci conto delle loro scelte"

Paolo Amenta (a sx) e Leoluca Orlando

Cambio di timoniere per l'Associazione dei comuni siciliani. E' il sindaco Leoluca Orlando il nuovo presidente dell'Anci Sicilia, eletto questa mattina durante il consiglio regionale dell'associazione, che si è svolto presso la Sala delle Carrozze di Villa Niscemi. Il sindaco Orlando succede di fatto a Giacomo Scala, dimessosi lo scorso giugno.

In questi ultimi mesi la carica di presidente è stata ricoperta pro tempore da Paolo Amenta, sindaco di Canicattini Bagni e vice presidente vicario dell'AnciSicilia. Il principale concorrente per la carica è stato lo stesso Amenta, che ha concorso per la poltrona di presidente insieme al primo cittadino del capoluogo, il quale però ha superato il suo concorrente con 32 voti su 60 presenti.

"E' necessario che cambi la musica - ha dichiarato Orlando - sia a livello nazionale che a livello regionale, rispetto agli enti locali in Sicilia. Noi non siamo centri di spesa, ma siamo erogatori di servizi essenziali per i cittadini. Il governo nazionale ed il parlamento nazionale, il governo regionale e il parlamento regionale devono da oggi prendere atto che esiste una realtà forte e dinamica, che è l'Anci Sicilia, alla quale devono dar conto di scelte spesso irresponsabili, tutte in danno dei cittadini e che minano la credibilità dei sindaci. Oggi pomeriggio - ha concluso il neo presidente - sarò al Quirinale dal Capo dello Stato, non più soltanto a rappresentare la mia città, ma tutti i comuni siciliani con il mandato ricevuto questa mattina".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Orlando presidente dei sindaci siciliani, battuto Amenta

PalermoToday è in caricamento