Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca Tribunali-Castellammare / Piazza Sant'Anna

Strade e piazze chiuse in caso di folla, niente alcol servito in vetro: firmate due nuove ordinanze

Il sindaco Leoluca Orando ha firmato due provvedimenti, validi già dal 26 giugno e fino al 31 luglio, per cercare di mantenere il controllo in centro nel caso in cui alcune vie risultassero gremite di gente e per evitare che la città si riempia di bottiglie

Due ordinanze anti Covid per contenere i flussi tra i locali della movida in centro e per evitare che le strade si trasformino in tappeti di bottiglie di vetro pericolose per la sicurezza. Il sindaco Leoluca Orlando ha firmato un provvedimento e ne ha prorogato un altro (entrambi validi da oggi 26 giugno al prossimo 31 luglio) nell’ottica di contenere il sovraffollamento in alcune zone come quella di piazza Sant’Anna, ma anche via Lattarini, via Cagliari, piazza Croce dei Vespri, piazza Aragona e vicolo Valguarnera.

Il provvedimento riguarda pure - dal 26 giugno al 31 luglio, dalle ore 18 alle ore 2 - la zona della Magione, via Pardi, via Filangeri angolo via Rao, vicolo Caccamo all’Alloro, via dei Risorti angolo Via della Vetreria, via della Vetreria angolo via dello Spasimo, via Castrofilippo angolo Via Riso, via Riso angolo Via della Vetreria e via Magione angolo Via Botta..

Stesso discorso - dalle 18 alle 2 del 26 e 27 giugno e nei giorni 3, 4, 10, 11, 17,18 24, 25 e 31 luglio 2021 - per la zona del mercato della Vucciria. Le vie interessate sono: via Maccheronai/piazza San Domenico (accesso), discesa Caracciolo/via Roma (accesso), via Pannieri/corso Vittorio Emanuele (accesso), vicolo Mezzani/corso Vittorio Emanuele (accesso), via Argenteria/vicolo Paterna (deflusso), via dei Coltellieri/vicolo della Rosa Bianca (deflusso), vicolo Mezzani/via dei Frangiai (deflusso).

"Resta sempre consentita - ricordano dal Comune - la possibilità di accesso e deflusso agli esercizi commerciali legittimamente aperti nel rispetto delle norme anti Covid e del divieto di assembramento".

Con l’altra ordinanza sindacale, la numero101, Orlando ha prorogato gli effetti del provvedimento numero 92 dell’11 giugno scorso che prevede il divieto di somministrazione e vendita di bevande in bottiglie di vetro o altri materiali "il cui utilizzo improprio risulta idoneo a minacciare la incolumità personale" e impone inoltre, sull’intero territorio comunale (a partire dall’una di notte nei giorni 26 e 27 giugno, 2,3 4, 9, 10, 11, 16, 17, 18, 23, 24, 25, 30 e 31 luglio), il divieto assoluto di vendere per asporto cibi e bevande di qualsiasi natura.

Dall’una e mezza è previsto il divieto di consumo di cibi e bevande all’aperto e la chiusura di tutti gli esercizi commerciali e dei pubblici esercizi autorizzati alla vendita di cibi e bevande.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strade e piazze chiuse in caso di folla, niente alcol servito in vetro: firmate due nuove ordinanze

PalermoToday è in caricamento