Cronaca Cefalù

Niente falò né bagno di mezzanotte a Ferragosto: i sindaci "chiudono" le spiagge libere

In arrivo una serie di ordinanze: a dare il via il Comune di Cefalù, che presto dovrebbe essere seguito da molti centri che si trovano lungo la costa palermitana. L'orientamento degli amministratori locali è maturato dopo un incontro con il prefetto e le forze dell'ordine per organizzare i servizi di vigilanza e i controlli nel weekend

Il primo a firmare l'ordinanza è stato il sindaco di Cefalù Rosario Lapunzina: vietato l'accesso alle spiagge libere del territorio dalle 20 del 14 agosto alle sei del 15 agosto.

Niente tradizionale falò né bagno di mezzanotte, dunque, per i residenti del Comune e per chiunque si trovi in vacanza nella località turistica. Ma sarà lo stesso, molto probabilmente, per tutti i comuni del litorale della provincia di Palermo, da Pollina ad Alcamo. Sembra essere questo, infatti, l'orientamento degli amministratori locali dopo l'incontro in Prefettura che si è svolto ieri, con il prefetto Giuseppe Forlani e i rappresentanti delle diverse forze dell'ordine, per organizzare i servizi di vigilanza e i controlli. Quelli di routine del Ferragosto, ma anche quelli straordinari legati all'emergenza Covid. Specialmente, dopo che la Sicilia, anche oggi, si è piazzata prima nella classifica delle regioni per numero di nuovi positivi e mentre cominciano a diventare preoccupanti anche i dati sulle ospedalizzazioni.

Coronavirus, registrati 848 nuovi casi e 12 morti

La decisione di interdire le spiagge libere, presidiando costantemente tutti i varchi risponde, infatti, a un criterio di "massima prudenza" anti Covid, per evitare che le tradizionali feste, i balli e i bivacchi comportino un aumento di contagi nel territorio . Ma c'è anche un intento anti-vandali dietro il provvedimento: Lapunzina, infatti, nell'ordinanza parla di "episodi di affollamento e atti di vandalismo, conseguenti all'uso di alcol, che destano forte preoccupazione".

Sarà consentito l’accesso alle spiagge libere della litoranea solo agli addetti ai lidi e al personale addetto alla pulizia. I clienti dei lidi potranno utilizzare le strutture in un numero ridotto e con i distanziamenti previsti dalla legge.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niente falò né bagno di mezzanotte a Ferragosto: i sindaci "chiudono" le spiagge libere

PalermoToday è in caricamento