rotate-mobile
Cronaca Corso Vittorio Emanuele

Il Comune ai proprietari dei palazzi: "Controllate balconi, cornicioni e intonaci"

In occasione della sfilata di "Educarnival" e della "Giornata della Memoria" organizzata da Libera, un'ordinanza del sindaco impone anche a residenti e amministratori di condominio l'obbligo di controllo degli edifici. Ecco tutte le strade interessate

Un'ordinanza sindacale impone l'obbligo di controllo degli edifici che si affacciano lungo il tragitto di due manifestazioni pubbliche in programma il 23 febbraio e il prossimo 21 marzo: la sfilata di "Educarnival" e la XXV "Giornata della Memoria" organizzata da Libera. 

L'ordinanza, proposta dal servizio di Protezione Civile del Comune, è "finalizzata alla salute dell’incolumità pubblica" e "prevede che tutti i proprietari o residenti ed amministratori di edifici che si affacciano sulle vie che saranno interessati dalle manifestazioni effettuino un controllo preventivo sulle condizioni di balconi, cornicioni, intonaci e aggetti vari, sogli e altri elementi portati al fine di evitare il possibile distacco di elementi murari nel corso delle manifestazioni, con possibili danni a persone e cose".

Una nota diffusa dall'amministrazione, inoltre, informa che "durante lo svolgimento delle manifestazioni sarà vietato a coloro che si affacciano per assistere alle iniziative di sporgersi con qualsiasi tipo di oggetto che sfuggendo dalle mani possa cadere in strada arrecando danni. E’ fatto inoltre un esplicito invito a coloro che si affacciano dai balconi di non sovraccaricare gli stessi con un numero eccessivo di persone, a meno che gli stessi balconi non siano stati revisionati e certificati di recente da personale tecnico abilitato. Nell’ordinanza, che fa esplicito riferimento agli articoli del codice penale inerenti il getto pericoloso di cose, il crollo di costruzioni, l’omissione di lavori in edifici e il delitto colposo di danno, vengono elencate le aree interessate dalle manifestazioni pubbliche".

Per Educarnival, si tratta piazza del Parlamento; corso Vittorio Emanuele nel tratto compreso fra Porta Nuova e l’intersezione con via Roma; via Roma nel tratto fra Corso Vittorio Emanuele e via Cavour; via Cavour nel tratto fra via Roma e piazza Verdi (inclusa). Per la Giornata della Memoria, invece, le strade interessate sono il Foro Italico, corso Vittorio Emanuele da Porta Felice a via Maqueda, i Quattro Canti, piazza Vigliena, via Maqueda, via Ruggero Settimo, piazza Ruggero Settimo, piazza Castelnuovo, via Turati.

"I cittadini che volessero maggiori informazioni - conclude la nota del Comune - potranno contattare il servizio Protezione Civile all’indirizzo email protezionecivile@comune.palermo.it o recarsi presso lo stesso il mercoledì dalle 15,30 alle 17 o il venerdì dalle 9,30 alle 12,30".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune ai proprietari dei palazzi: "Controllate balconi, cornicioni e intonaci"

PalermoToday è in caricamento