Migranti, Musumeci non molla: "Ricorso? Ci difenderemo davanti al giudice"

Il presidente della Regione commenta la decisione del governo nazionale di impugnare l'ordinanza in materia di sicurezza sanitaria di migranti e comunità locali, emanata lo scorso 22 agosto dal governatore

"Il governo centrale vuole riaffermare la sua competenza sui migranti. Mi verrebbe da dire: bene, la eserciti pure e intervenga come non ha fatto in questi mesi". Lo afferma il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, commentando la decisione del governo nazionale di impugnare l'ordinanza in materia di sicurezza sanitaria di migranti e comunità locali, emanata lo scorso 22 agosto dal governatore.

"La Sicilia - continua Musumeci - difenderà la propria decisione davanti al giudice amministrativo. Ma nessuno pensi che un ricorso possa fermare la nostra doverosa azione di tutela sanitaria. Compete a noi e non ad altri. E su questa strada proseguiremo". 

Musumeci ha incassato il sostegno di Salvini e Meloni. "Al fianco di Musumeci e di tutti i sindaci e governatori che chiedono al governo di fermare l'invasione in corso - dice il leader della Lega dopo che il governo ha impugnato l'ordinanza del governatore siciliano -. Un rischio non più solo economico e sociale, ma anche sanitario visto l'alto numero di sbarcati positivi al Covid". 

Così la leader di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, a Bari, alla presentazione dei candidati a sostegno di Raffaele Fitto alle elezioni regionali. "Penso - ha detto - che non si possa negare il nesso tra il ritorno dei contagi e il non governo dei flussi migratori e trovo scandaloso che persone che sono state elette direttamente dai loro cittadini come i governatori debbano stare lì a subire le scelte di governo che nessuno ha scelto, di presidenti del consiglio che nessuno ha mai avuto la possibilità di votare e di partiti che in campagna elettorale dicessero che poi sarebbero stati insieme al governo. Sono quindi assolutamente solidale al presidente Musumeci".

Per Meloni "Musumeci ha ragione" ed "è obiettivamente intollerabile che questo governo che rincorreva gli italiani sulle spiagge e con i droni oggi lascia arrivare migliaia di clandestini e spesso sono contagiati che si danno alla macchia". Per l'immigrazione "l'unica soluzione - ha detto Meloni - è il blocco navale al largo delle coste della Libia, una missione europea in questo senso, senza trasferire il problema in altre regioni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

  • Coronavirus, divieto di spostamenti tra regioni valido anche per quelle in area gialla

  • L'esito dell'autopsia sul corpo della piccola Marta: "E' stata stroncata da un malore"

  • Covid, Musumeci firma nuova ordinanza: bar e ristoranti aperti dalle 5 alle 18, ok ai negozi nei festivi

  • Annientata la Cupola di Cosa nostra: arrivano 46 condanne, inflitti oltre 4 secoli di carcere

Torna su
PalermoToday è in caricamento