Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Cancelleri: "Passi avanti per un tunnel sotterraneo per l'aeroporto, caro voli? Pensiamo a tariffe sociali" | VIDEO

Il viceministro dei Trasporti in città per un vertice con il provveditore alle Opere pubbliche Ievolella. L'opera sarà lunga 12 chilometri

 

Un'opera lunga 12 chilometri, del costo di 1,2 miliardi, che attraversi la città, sottoterra e sotto mare, bypassando la circonvallazione. E' il progetto redatto dall’Autorità portuale con Anas, Regione e Comune e inoltrato al ministero delle Infrastrutture con l’obiettivo di inserirlo nel programma Ue "Ultimo Miglio". Ne hanno parlato questa mattina al Provveditorato alle Opere pubbliche il viceministro alle Infrastrutture e Traporti, Giancarlo Cancelleri, e il provveditore di Sicilia e Calabria, Gianluca Ievolella.

Il tunnel partirà dallo svincolo dell'A19 all'ingresso della città e finirà allo svincolo di via Belgio e collegherà il porto e l'aeroporto di Palermo con la viabilità autostradale (la Palermo-Catania e la Palermo-Mazara) senza attraversare la città. "E' un'opera che nelle altre parti del mondo è abbastanza normale e lo sarà anche per Palermo - ha sottolineato Ievolella - i tempi di realizzazione sarebbero di circa cinque anni". "Il 2020 - aggiunge il viceministro - sarà un anno di grandi soddisfazioni. Risolveremo problemi che durano da anni, come il Ponte Himera sulla A19 e i cantieri aperti di Bolognetta sulla Palermo-Agrigento, per quali stiamo trovando soluzioni con Anas".

A margine dell'incontro, il viceministro Cancelleri si è fermato a parlare anche della questione del caro voli. "Gli aeroporti di Catania e Palermo non sono interessati nella continuità territoriale? Lo deve chiedere la Regione e non lo ha fatto. Quando lo farà, il ministero si impegnerà su questo tema. La continuità territoriale per Trapani e Comiso già esiste, è stata finanziata per quasi 50 milioni di euro e partirà nel marzo 2020, per ritardi della Regione e non del governo".

Soluzione più immediata sarebbe quella dell'inserimento delle tratte sociali nella legge di bilancio. "Questa settimana  - ha detto  - abbiamo incontrato Enac, la settimana prossima vedremo Vueling, per capire perché ha lasciato l’isola, e Alitalia. Nell’immediato stiamo cercando di mettere in campo la soluzione che ci viene data dalla Commissione europea che è quella della tariffazione sociale. Dobbiamo vedere se applicarla solo ad alcuni soggetti che si spostano per motivi particolari, come studenti, anziani e sportivi, o se adottarla per tutti i siciliani per condizioni di particolare isolamento". 

L'assessore regionale a Infrastrutture e Mobilita, Marco Falcone, replica così a Cancelleri: "Lunedì mattina sul tavolo del Mit ci sarà il formale documento della Regione che ufficializzerà la richiesta di continuità territoriale per gli aeroporti di Palermo e Catania. Se è vero, come si apprende dalle parole dei viceministro Cancelleri, che finora il governo nazionale non aveva contezza dell‘emergenza collegamenti aerei fra la Sicilia e il resto d’Italia, da lunedì l’esecutivo potrà dimostrare la propria serietà facendosi così carico delle legittime richieste del popolo siciliano. Ma ora, e lo dico senza malizia, è tempo di dire basta agli alibi".

Potrebbe Interessarti

Torna su
PalermoToday è in caricamento