menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La cerimonia di presentazione dell'opera di Caravaggio

La cerimonia di presentazione dell'opera di Caravaggio

Rivive il capolavoro di Caravaggio: "Ma è una ferita mai rimarginata"

Dopo quasi cinquant’anni, la Natività è tornata a splendere in una fedelissima riproduzione tecnologica sostenuta da Sky. L'opera fu rubata nel 1969 dall’Oratorio della Compagnia di San Lorenzo. Alla cerimonia di riconsegna anche Mattarella, Crocetta e Orlando

Fantasmi, ferite e misteri. Era la notte tra il 17 e il 18 ottobre 1969 quando la splendida "Natività con i Santi Lorenzo e Francesco d’Assisi", opera di Caravaggio dipinta nel 1609, fu trafugata dall’Oratorio della Compagnia di San Lorenzo in via dell'Immacolatella, alla Kalsa. Nonostante le sue sorti restino ancora sconosciute, il capolavoro oggi è tornato ufficialmente a nuova vita grazie a tecnologie altamente innovative e al coinvolgimento di un team specializzatoIl risultato dell’intera iniziativa – fortemente voluta e realizzata da Sky – è una fedelissima riproduzione del dipinto originale che, dopo 46 (misteriosi) anni dalla scomparsa dell’opera, è stata consegnata all’Oratorio palermitano e alla collettività.

Alla cerimonia di presentazione erano presenti il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, l'arcivescovo Don Corrado Lorefice, il presidente della Regione Rosario Crocetta, il questore Guido Longo, il rettore Fabrizio Micari ed il commissario di Stato Carmelo Aronica. Una cerimonia, promossa da Sky Italia che ha finanziato l'intervento di riproduzione dell'opera oltre che di un documentario che a gennaio sarà trasmesso simultaneamente in tutti i paesi europei raggiunti dall'emittente,

"Una ferita rimasta aperta e una ferita rimarginata - ha scritto sul registro dell'Oratorio, il sindaco Orlando -. L'innovazione al servizio dell'arte e della memoria. Ritorna l'equilibrio in questo splendido scrigno che è l'Oratorio San Lorenzo nel cuore del centro storico di Palermo con l'installazione del clone della Natività del Caravaggio. Una risposta alla brutalità e alla violenza di chi l'ha trafugato".

MATTARELLA - "Il nostro Paese ha il privilegio di avere un grande patrimonio culturale, dobbiamo avere una sensibilità intensa verso i giovani, e il richiamo alla cultura e il suo sviluppo insieme ai progressi tecnologici, è molto importante". Così il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, ha risposto a Sky, a margine della cerimonia organizzata a Palazzo Steri. "Questa è una iniziativa - ha evidenziato il capo dello Stato - che ha tanti significati, a partire da quello simbolico. Una così accurata riproduzione digitale consente, non di riavere la tela originale, ma di ritrovare l'effetto e l'emozione che l'opera di Caravaggio suscitava in questo oratorio. La giornata di oggi è anche la dimostrazione della capacità di coniugare cultura e tecnologia avanzata - ha aggiunto Mattarella -. È, inoltre, un segno di legalità contro le iniziative criminali di trafugare le opere d'arte".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento