Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca Piazza Giuseppe Verdi

Blitz contro i posteggiatori abusivi Elevate 15 contravvenzioni

Giro di vite dei carabinieri, nel mirino le strade del centro. Fatte multe per più di 10 mila euro. Il generale Teo Luzi: "Fenomeno dilagante, ogni famiglia 'storica' gestisce il parcheggio. A volte aree sub appaltate agli extracomunitari

Il generale di brigata Teo Luzi

E’ terminato questo pomeriggio un servizio finalizzato al contrasto del fenomeno dei parcheggiatori abusivi, che ha visto impegnati i carabinieri delle compagnie piazza Verdi e San Lorenzo. Gli uomini dell’Arma hanno effettuato numerosi controlli dislocando le pattuglie da via Principe di Villafranca fino in centro a Piazza Verdi, al Massimo. In totale sono state controllate 15 persone, tutti parcheggiatori abusivi a cui è stato contestato l’articolo 7 comma 15 bis del Codice della Strada, per un totale di contravvenzioni elevate di poco superiore ai 10 mila euro. (Guarda il "libro bianco del posteggiatore abusivo", una mappa dei parcheggiatori in città creata dal consigliere Tanania dopo centinaia di segnalazione dei cittadini)

“La figura del parcheggiatore abusivo è purtroppo sempre più presente in ogni piazza – afferma il generale Teo Luzi - e in ogni via in cui sia possibile parcheggiare. La scena è sempre quella: ovunque si parcheggi l'auto compare il parcheggiatore abusivo di turno che pretende quella che lui stesso definisce ‘la cosa a piacere’ o, quando si vuole essere più precisi, ‘un caffè. La realtà emersa è quella di un fenomeno dilagante, ritenuta una vera e propria occupazione. Per ogni luogo una famiglia ‘storica’ gestisce il parcheggio.

Durante l’anno sono stati numerosi i servizi predisposti attraverso i quali i carabinieri hanno concentrato la propria attenzione nei pressi di banche, negozi ed uffici pubblici nelle ore diurne, e nei pressi di locali notturni e ristoranti, nelle ore notturne. Non sono mancati i servizi in occasione di spettacoli teatrali o di concerti durante i quali i parcheggiatori si affollavano lungo le strade. Il grande afflusso di spettatori in occasione di concerti e spettacoli fa si che si crei una vera e propria “organizzazione” di parcheggiatori, che mettono a punto un piano che permette di guadagnare molto con il minimo sforzo. Questo perché i cittadini che si recano a questi eventi non mancano di dare qualche moneta ai parcheggiatori pur di stare tranquilli e godersi il concerto, anziché avere il timore che qualcuno possa “vendicarsi” attraverso ritorsioni sulla propria autovettura.

“Altro elemento da sottolineare – conclude Luzi - è la presenza sempre più numerosa di persone extracomunitarie. Sembra infatti che, i vecchi parcheggiatori abbiano sub-appaltato le zone agli stranieri mantenendo una qualche influenza economica. Nell’anno in corso sono stati organizzati 78 servizi finalizzati al contrasto del fenomeno parcheggiatori abusivi, apportando decine di controlli, compatibilmente con le altre attività operative.  Nel 2011 ci sono state 465 persone controllate, 93 contravvenzioni elevate, 105 stranieri controllati risultati irregolari sul territorio nazionale e l’importo totale di tutte le contravvenzioni ammonta a 67.518 euro.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz contro i posteggiatori abusivi Elevate 15 contravvenzioni

PalermoToday è in caricamento