rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca Montepellegrino / Via dei Cantieri

Operai morti per amianto, condannati gli ex vertici di Fincantieri

Due anni e otto mesi per Antonino Cipponeri e tre anni a Giuseppe Cortesi a 2 anni per omicidio colposo plurimo. Secondo il giudice non avrebbero adottato le cautele previste dalla legge per le lavorazioni del materiale cancerogeno

Il giudice monocratico Emanuele Nicolsia ha condannato gli ex vertici di Fincantieri Palermo Antonino Cipponeri e Giuseppe Cortesi a 2 anni e 8 mesi e 3 anni ciascuno di carcere per omicidio colposo plurimo. Questo quanto si legge su Ansa.it. Secondo il giudice i due imputati non avrebbero adottato le cautele previste dalla legge per le lavorazioni dell'amianto, provocando la morte di 21 operai. Alcuni capi di imputazione sono stati dichiarati prescritti.

Al processo si sono costituiti parte civile i familiari delle vittime, difesi dall'avvocato Fabio Lanfranca, Salvatore Cacioppo e Serena Romano, l'Inail, la Fiom e la Camera del Lavoro. All'Inail sono stati riconosciuti complessivamente 500 mila a titolo di provvisionale immediatamente esecutiva, 10 mila euro sono stati riconosciuti a Fiom e Camera del Lavoro. I familiari delle vittime invece dovranno adire il giudice civile per i risarcimenti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operai morti per amianto, condannati gli ex vertici di Fincantieri

PalermoToday è in caricamento