Cronaca Montepellegrino / Via dei Cantieri

Quaranta operai Fincantieri a processo, accusati di manifestazione abusiva e danneggiamento

Davanti alla seconda sezione penale del Tribunale di Palermo. Sono stati rinviati a giudizio lo scorso anno. Le accuse sono relative alla protesta messa in atto - tra scioperi, occupazioni simboliche, fiaccolate - per circa dieci giorni

Si apre questa mattina davanti alla seconda sezione penale del Tribunale di Palermo il processo che vede imputati 40 lavoratori Fincantieri (38 iscritti alla Fiom mentre un altro è deceduto).

Le tute blu sono state rinviate a giudizio per i reati di manifestazione abusiva, danneggiamento alle strutture e violenza privata. La protesta, tra scioperi, occupazioni simboliche, fiaccolate aperta alla città, picchettaggi ai cancelli e lavoratori saliti sulle gru, durò dal 12 al 21 luglio. I lavoratori iscritti alla Fiom Cgil sono assistiti dall'avvocato Fabio Lanfranca.

Gli operai avevano dato vita a una serie di proteste dopo la perdita della commessa da 70 milioni di euro per la riparazione della nave da crociera Costa Romantica. Lavoro che è stato affidato a un cantiere di Genova.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quaranta operai Fincantieri a processo, accusati di manifestazione abusiva e danneggiamento

PalermoToday è in caricamento