menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Termini Imerese, lavoratori Fiat in sciopero: “Pronti ad azioni clamorose”

Da giovedì gli operai hanno deciso di incrociare le braccia contro la decisione della Fiat di chiudere lo stabilimento il prossimo 31 dicembre

Non abbandonare Termini Imerese, il prossimo 31 dicembre. E' questa la richiesta avanzata dai lavoratori della Fiat al termine di una assemblea organizzata da Fim, Fiom e Uilm e che si è svolta questa mattina nell'aula consiliare del comune di Termini. Gli operai che da ieri, giovedì 28 luglio, sono in sciopero annunciano inoltre azioni dimostrative clamorose. Nei prossimi giorni Fim Fiom e Uilm definiranno tempi e modalità di quest'ultime.

La nuova mobilitazione è dovuta al fatto che non ci sarebbero novità positive riguardo il futuro dello stabilimento. "Purtroppo non c'è alcuna novità per gli operai della Fiat di Termini Imerese - ha dichiarato il vicepresidente della commissione Attività produttive dell'Assemblea regionale siciliana, Pino Apprendi, al termine della riunione che si è tenuta ieri al ministero dello Sviluppo Economico. "Siamo fermi alle notizie di aprile. Ci avviamo alla chiusura della fabbrica e ancora non c'è alcuna certezza per i lavoratori della Fiat e dell'indotto", ha concluso. Sono 2.200 i lavoratori che rischiano il posto di lavoro e che da mesi chiedono di rinviare la chiusura della fabbrica.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento