Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca Uditore-Passo di Rigano / Via Badia, 48

"Qui c'è l'ossigeno di Palermo": maxi festa per il primo anno del parco "Fondo Badia"

Un posto incontaminato: l'immensa area verde dell'Uditore - con la "perla" degli orti urbani - domenica si "consegna" ai palermitani per un grande evento. Centro equestre, area running, zona pic-nic e centro cinofilo: "In un mondo dove tutto corre veloce abbiamo creduto in un ritorno al passato, con i sogni e la forza di volontà si può rimanere in Sicilia e fare qualcosa di grandioso"

Domenica 14 maggio il Parco “Fondo Badia” spegnerà la prima candelina. E lo farà con una maxi festa. Obiettivo: celebrare nel migliore dei modi la rinascita di un “pezzo” superstite di Conca d'Oro. Un appezzamento di terreno di circa sei ettari, della congregazione dei Padri Redentoristi, risalente al 1746 - nel cuore del quartiere Uditore - strappato nel maggio del 2016 al degrado dopo parecchi anni di abbandono, grazie all’impegno dell’associazione di promozione sociale e culturale “Cultura&Coltura”.

A distanza di un anno, dopo un duro e silenzioso lavoro, scocca l'ora dell'Open Day. "Per noi è un momento fondamentale - spiegano gli organizzatori dello staff organizzatore -. Abbiamo fatto vedere alla città di Palermo quello che possono fare dei comuni ragazzi armati di tanto amore per la propria terra. Senza proclami, né aiuti da nessuno". Così un gruppo di ragazzi un anno fa ha potuto dare il via al sogno. "In un mondo dove tutto corre veloce - dicono - e dove anche l'uomo è diventata una macchina (legata costantemente al prorpio smartphone piuttosto che al computer) abbiamo creduto in un ritorno al passato, un posto incontaminato dove la gente potesse distaccarsi dalla frenesia della vita quotidiana, per dedicarsi completamente a se stessi".

"In un anno - raccontano i ragazzi che gestiscono il parco - abbiamo creato un orto urbano, un centro cinofilo, una fattoria didattica con annesso un centro equestre, un'area running, un area pic-nic; abbiamo dato spazio a giovani neofiti che si stanno affacciando al mondo dello spettacolo creando in collaborazione con artisti più navigati un laboratorio di cabaret. Da quel 15 maggio dell'anno scorso, giorno in cui silentemente abbiamo aperto le nostre porte, abbiamo deciso di fare rumore, abbiamo voluto dire a Palermo che noi ragazzi ci crediamo tanto nel nostro futuro, e che anche se si è un gruppo di ragazzi, con i sogni e la forza di volontà si può rimanere in Sicilia e fare qualcosa di grandioso. Abbiamo avuto il grande onore di festeggiare la giornata della legalità ospitando tutte le forze armate, abbiamo creato un mercato dove le aziende siciliane possono esporre i propri prodotti, abbiamo iniziato a far rete con altri enti coi nostri stessi fini, regalando al comune di Palermo: un regolamento degli orti urbani e dei giardini condivisi che andrà presto in commissione comunale. In questo anno abbiamo fatto sentire la nostra voce cercando di rendere le nostre idee delle concretezze, giorno 14 maggio sarà il momento per festeggiare tutti insieme il primo anno di vita di quello che rapprensenta uno dei parchi privati siciliani più attivi sul territorio. La nostra voglia di dare alla comunità e di sorprenderla dopo un anno di duro lavoro rimane ferma e energica, e siamo pronti a nuove sfide".

"Domenica - concludono - per noi sarà una grande festa, in cui tutto il nostro duro lavoro si manifesterà in tutto il suo splendore, in cui regaleremo al pubblico momenti di aggregazione e spensieratezza, coadiuvati dalla presenza di Radio Time che accompagnerà attività ludiche, ricreative, sportive e cinofile per grandi e bambini". Conferenza stampa di presentazione nella sede sociale del parco, in via Badia, domani mattina alle 11. Si farà il punto su tutte le attività presenti e future.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Qui c'è l'ossigeno di Palermo": maxi festa per il primo anno del parco "Fondo Badia"

PalermoToday è in caricamento