rotate-mobile
Cronaca

Onorificenza armena a medico palermitano

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Il 27 febbraio si è tenuta a Roma presso l’Ambasciata della Repubblica d’Armenia la cerimonia di consegna della Medaglia della Gratitudine al dottore Francesco Paolo Guarneri. L’importante onorificenza gli è stata concessa dal Presidente della Repubblica Armena Vahagn Khachaturyan per mano di S.E. l’Ambasciatrice Tsovinar Hambardzumyan, per il sostegno socio-umanitario prestato dal dottor Guarneri durante la guerra del 2020 in Nagorno-Karabakh e proseguito pressoché ininterrottamente fino ad oggi durante la crisi umanitaria del cosiddetto “corridoio di Lachin”.

Il conferimento di questa onorificenza ad un cittadino italiano, ancorché palermitano, suggella ancora una volta il profondo legame storico-culturale tra l’Italia e l’Armenia. Proprio per tale motivo anche il Sindaco di Palermo, Prof. Roberto Lagalla, ha fatto pervenire per l’occasione il suo indirizzo di saluto a S.E. l’Ambasciatrice manifestando “il suo apprezzamento e la sua riconoscenza per il conferimento della importante onorificenza al cittadino palermitano e manifestando anche la sua personale vicinanza e quella dell’intera città di Palermo al popolo armeno”.

Durante l’incontro con il dottor Guarneri l’Ambasciatrice Tsovinar Hambardzumyan, congratulandosi con lui per il prestigioso traguardo e manifestando ulteriormente la gratitudine del popolo armeno per il suo impegno, ha sottolineato la profonda relazione tra Italia e Armenia, legame che non viene scalfito dalle attuali difficoltà geo-politiche. Ha poi confermato la sua volontà di organizzare a Palermo un festival musicale di musica tradizionale armena ed una mostra di libri sulla storia armena e sul genocidio subìto nei primi anni del ‘900. Il clima di collaborazione è dunque destinato a proseguire.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Onorificenza armena a medico palermitano

PalermoToday è in caricamento