Mafia, un corteo di Vespe per ricordare Calogero Zucchetto

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Ricordare l'agente di polizia Calogero Zucchetto, ucciso dalla mafia 34 anni fa, con un corteo di "Vespe" che da piazza Castelnuovo, si muoverà fino a largo degli Abeti, in via Notarbartolo, per depositare una corona di fiori presso la lapide commemorativa. Questa l'iniziativa del coordinamento provinciale di "Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie" e del Vespa Club Panormus, che ricorderanno così l'agente che era solito pedinare i latitanti nelle borgate cittadine in sella al suo Vespone.

"La passione per la Vespa unisce in un'unica comunità lo studente, l'operaio, il medico, il professionista di successo - dichiarano gli organizzatori - Vogliamo tutti insieme rendere omaggio a un 'Vespista' caduto per liberare la nostra terra dalla mafia". L'appuntamento è per domani, lunedì 14 novembre, alle 18 a piazza Castelnuovo presso la Bottega dei Saperi e dei Sapori.

Torna su
PalermoToday è in caricamento