rotate-mobile
Cronaca Balestrate

L'omicidio di Balestrate, la lite dopo la festa in un lido e la coltellata: c'è un sospettato

Dopo una nottata trascorsa tra le prime indagini e l'ascolto di molti ragazzi, i carabinieri avrebbero individuato un ragazzo che potrebbe aver colpito e ucciso Vincenzo Trovato, 22 anni. Ancora ignoto il movente. Disposta l'autopsia

C’è un sospettato per l’accoltellamento che ha provocato la morte di Vincenzo Trovato, trappetese di 22 anni, deceduto prima ancora di arrivare all’ospedale di Partinico. Dopo quello che alla fine si è trasformato in un omicidio e una nottata trascorsa tra le prime indagini e l’ascolto di diversi potenziali testimoni tra gli amici della vittima, i carabinieri avrebbero individuato il ragazzo che potrebbe aver colpito il giovane al culmine di una lite avvenuta davanti a un lido di Balestrate.

La ricostruzione è ancora frammentaria e l’arma non sarebbe stata trovata, ma sembrano esserci alcuni video che potrebbero dare una svolta all’inchiesta. Di fatto la Procura, almeno sino ad oggi pomeriggio, non avrebbe emesso alcun provvedimento di fermo. Le prossime 24 ore in tal senso potrebbero risultare decisive. Secondo una prima ricostruzione, Trovato avrebbe avuto un’accesa discussione nel lungomare Felice D’Anna con un ragazzo, di qualche anno più grande, per ragioni ancora sconosciute.

Lo stesso Trovato, poche ore prima di essere colpito, aveva pubblicato una storia su Instagram, intorno alla mezzanotte, mostrando la folla che ballava in un locale. Forse proprio uno dei lidi del lungomare, ma non è chiaro se registrato a Balestrate o in un altro dei comuni vicini. Lì il 22enne avrebbe avuto un diverbio poi degenerato nel peggiore dei modi e sarebbe stato colpito con calci e pugni. Il tutto, secondo quanto ricostruito, sarebbe accaduto fra le 2 e le 3.

Ancora non è chiaro se durante la colluttazione, che potrebbe aver coinvolto anche altri, Trovato sia stato ferito alla gamba con un coltello o con una bottiglia di vetro. Per stabilirlo bisognerà attendere l’autopsia. A quel punto il giovane sarebbe stato portato da amici nella vicina guardia medica di Balestrate - dove nel frattempo sarebbero accorsi anche i familiari - e non avrebbe fatto in tempo ad arrivare in ospedale morendo intorno alle 4.

Toccherà agli investigatori della compagnia di Partinico - tra le indagini tecniche, le acquisizioni dei video e l’ascolto dei testimoni - cercare di chiarire il movente della discussione poi finita in tragedia. L'altro aspetto fondamentale sarà individuare l’arma con cui è stata provocata la ferita, risultata fatale perché sarebbe stata recisa l’arteria femorale. I medici hanno indicato quale potenziale causa del decesso il dissanguamento ma per accertarlo servirà l’esame autoptico che sarà eseguito al più presto presso l’Istituto di medicina legale del Policlinico di Palermo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'omicidio di Balestrate, la lite dopo la festa in un lido e la coltellata: c'è un sospettato

PalermoToday è in caricamento